“Upside Down”

Sul ring contro i pregiudizi

Il film “Upside Down” racconta la straordinaria storia di un giovane ragazzo con la sindrome di Down, il cui destino prende una svolta sorprendente quando scopre la sua passione per il pugilato. Diretto dal talentuoso Luca Tornatore, il film sarà trasmesso lunedì 8 gennaio alle 21.15 su Rai 5, promettendo di toccare il cuore degli spettatori con una narrazione coinvolgente e commovente.

Il protagonista, interpretato magistralmente da Gabriele Di Bello, è un ragazzo determinato che decide di mettersi alla prova nel mondo del pugilato, sfidando le aspettative e superando le barriere che la società gli ha imposto. Il suo percorso è reso ancora più avvincente dal sostegno incondizionato della madre, interpretata da Donatella Finocchiaro, che crede nel talento del figlio e lo incoraggia a inseguire i suoi sogni.

Tuttavia, la strada non è priva di ostacoli, poiché il padre del protagonista, interpretato da Antonio Zavatteri, si oppone all’idea che suo figlio possa competere nel mondo del pugilato. Questo conflitto familiare aggiunge un elemento di tensione al film, creando una trama avvincente e riflessiva sulla forza della famiglia e sulla lotta per l’accettazione.

Il cast include anche Fabio Troiano in un ruolo chiave, contribuendo a creare un’atmosfera autentica e coinvolgente. La regia di Luca Tornatore promette di portare sullo schermo non solo una storia di resilienza e determinazione, ma anche di sfidare i pregiudizi e le limitazioni imposte dalla società.

Upside Down” offre uno sguardo profondo e umano sulla vita di chi, nonostante le sfide, trova la forza di inseguire i propri sogni. Un film che ispira, commuove e celebra la diversità, lasciando un impatto duraturo nello spettatore. Non perdere l’opportunità di vivere questa straordinaria storia di coraggio e speranza.

Torna in alto