Addio a Cindy Morgan: star di “Tron” e icona degli anni ’80

Nel 1982, il regista Steven Lisberger portò sul grande schermo il rivoluzionario “Tron”, un film cult che avrebbe segnato la carriera dell’attrice Cindy Morgan. Oggi, la notizia della sua morte a 69 anni ha scosso il mondo del cinema e della televisione. L’artista, celebre anche per le sue interpretazioni nelle serie TV degli Anni ’80 come “Falcon Crest” e “Love Boat”, si è spenta il 30 dicembre nella sua casa di Lake Worth Beach, in Florida, per cause naturali. La notizia è stata diffusa a distanza di una settimana dalla sua scomparsa, confermata dalle autorità locali.

Cindy Morgan, nota al grande pubblico per il suo ruolo nella commedia sportiva “Palla da golf”, considerata uno dei migliori film dedicati allo sport, ha mantenuto una vita privata riservata. La sua relazione con Glenn Morgan, con il quale è stata sposata e ha avuto un figlio, è stata caratterizzata da discrezione, mantenendo il figlio lontano dai riflettori.

L’attrice ha raggiunto la fama grazie al ruolo di Lora Baines e di Yori nel pionieristico “Tron”, la prima pellicola a esplorare il concetto di realtà virtuale. Nel 2003, ha prestato la voce a Ma3a nel videogioco Tron 2.0, consolidando il suo legame con l’universo Tron.

Oltre al successo cinematografico, la Morgan ha lasciato il segno nei cuori degli spettatori con le sue interpretazioni in serie TV iconiche degli Anni ’80, tra cui “Love Boat”, “Vegas e Chips”, “L’uomo di Singapore”, “Poliziotti alle Hawaii”, “Professione pericolo”, “Disneyland”, “Hunter, Il giustiziere della strada” e “Matlock”, senza dimenticare la sua partecipazione nella celebre soap opera “Falcon Crest”.

Con la sua scomparsa, il mondo dello spettacolo perde una talentuosa interprete, e gli appassionati conservano il ricordo di una donna che ha contribuito a definire un’epoca d’oro dell’intrattenimento.

Torna in alto