“Lei non voleva più vivere. Mi ha chiesto di ucciderla…”. La rivelazione choc di Patrizia De Blanck

È stata una delle inquiline più contentate del Grande Fratello Vip. Istrionica e con la lingua biforcuta, la contessa Patrizia De Blanck ha dominato le prime pagine dei settimanali di gossip con le sue battute al veleno e per quel suo passato ancora oggi avvolto nel mistero. Settimane fa ha lasciato la casa del reality show di Mediaset, ma nessuno ha di certo dimenticato le sue invettive e quei suoi modi di fare da contessa anti-convenzionale.

Ospite della puntata di Verissimo, che è andata in onda sabato 5 dicembre, la De Blanck si è confessata a 360 gradi, raccontando i suoi amori, il suo rapporto conflittuale con la madre e rivelando dettagli sulle sue esperienza al Grande Fratello Vip. Rivelazioni che, ovviamente, non sono passate inosservate.

Una vita vissuta tra passioni, grandi amori ma anche con grandi dolori. “Essere una contessa non è stato facile, questo dovete saperlo – esordisce Patrizia De Blanck -. Da piccola non ho ricevuto tante coccole e quando avevo 8 anni sono stata messa in collegio”, ammette. Le parole più dure ma anche quelle più dolci le riserva per sua madre. “Era una donna bellissima che si eccitava solo con il potere. A lei, infatti, piacevano solo gli uomini di potere – ammette -. Quando sono cresciuta lei mi vedeva come una sua competitor. E per andare via di casa mi sono sposata con Anthony”. Un rapporto che si è deteriorato di anno in anno, fino al giorno in cui la madre della De Blanck non ha rivolto alla figlia un appello choc. “Quando stava morendo abbiamo litigato. Era malata e non voleva più vivere. Mi ha chiesto di ucciderla ma io, ovviamente, non volevo. Due giorni dopo è morta”, confessa.

Una lunga parentesi è stata aperta anche su questioni più frivole. Come i grandi amori di Patrizia De Blanck. “Sono stata una Casanova in Gonnella. Ho fatto ciò che gli uomini facevano con le donne- racconta -. Ma sono stata innamorata solo del papà di Giada e di un’altra persona che è ancora in vita. Nella vita? Sì, mi sono divertita”. E sul rapporto con il suo amato Peppino: “Mi ha detto che stava morendo. Me lo ha confessato il giorno del suo compleanno. Ha organizzato una cena e alla fine mi è spirato tra le braccia”. Una vita intensa quella della Contessa che ha emozionato tutti, in primis proprio quella della Toffanin che si è commossa più volte durante il racconto.

Carlo Lanna, ilgiornale.it

Tag:, , , ,