Marco Carta: “Gay? Ho capito tutto a 21 anni. Ora voglio dei figli”

Marco Carta ha deciso di raccontare tutto. Il suo coming out ha fatto parecchio discutere negli ultimi giorni. Adesso sogna una famiglia

Marco Carta ha deciso di raccontare tutto. Il suo coming out ha fatto parecchio discutere negli ultimi giorni, ma di fatto l’artista non ha più voluto nascondere la sua identità sessuale e adesso in un’intervista al Corriere parla della sua vita privata pensando già a figli e ad una famiglia: “Da adolescente, ho avuto due fidanzate, però latente c’era sempre un pensiero che mi faceva paura e, se cercavo di scacciarlo, era un mostro che si faceva ancora più grande.Il pensiero era: se sarò omosessuale, non avrò figli. Mi ripetevo ‘non avrò figli. Non avrò figli’. E io, più di tutto, voglio una famiglia”. E di fatto il cantante ha riconosciuto al sua omosessualità all’età di 21 anni. Un episodio che lo ha segnato: “A 21 anni, un ragazzo mi ha baciato. Sono rimasto immobile, ho trattenuto il fiato. È stato così forte… La notte non ho dormito, ma ho sentito che era la mia strada”.

Il cantante ha comunque un chiodo fisso: i figli. “Non ci sono possibilità che rinunci, ma ci sono possibilità di evadere dalla situazione. Io figli ne avrò”. Però Carta non accetta le scorciatoie come l’utero in affitto all’estero: “Il mondo è pieno di bambini che chiedono solo di essere adottati. Io voglio lottare affinché l’adozione sia concessa alle persone come me”. Infine parla del suo compagno. Una persona che preferisce star lontano dai riflettori e e fuori dallo spettacolo. Una scelta apprezzata da Carta: “Siamo insieme da tre anni, non è famoso, non gli interessa diventarlo”.

Luca Romano, il Giornale

Tag:, , , , , , , , , , ,