Emma Watson si confessa: “Ecco perché ho smesso di recitare”

L’ex streghetta degli otto film di Harry Potter spiega al Financial Times: “Mi sentivo in gabbia”

Emma Watson ha smesso di recitare quasi cinque anni fa e solo ora spiega il perché: “Mi sentivo in gabbia. Non ero molto contenta con il mestiere di attrice”, ha detto l’ex streghetta babbana Hermione Granger degli otto film di Harry Potter. Emma si è confessata con il Financial Times svelando, a 33 anni compiuti il 15 aprile, un nuovo percorso esistenziale.

Ultima volta al cinema

L’attrice stata davanti alla macchina da presa l’ultima volta nel dicembre 2018 con “Piccole Donne” di Greta Gerwig in cui aveva interpretato il ruolo di Meg, la maggiore delle quattro sorelle March. Emma ha cominciato a fare l’attrice da bambina e aveva undici anni quando è uscito il primo film di Harry Potter: ha regalato al cinema parte della sua infanzia e la sua adolescenza. “La cosa che trovavo veramente difficile era di mettermi in piazza a vendere qualcosa su cui non avevo alcun controllo. Era difficile fare la portavoce di cose e temi quando non ero stata coinvolta nell’intero processo creativo”, ha detto nell’intervista.

Nel 2021 in occasione dell'”Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwarts”, l’attrice britannica aveva raccontato gli anni in cui è stata Hermione sul grande schermo, confessando di essersi sentita sola e di aver pensato di abbandonare il ruolo. “Ero spaventata. Non so se vi siete mai sentiti come se foste arrivati a un punto in cui pensi ‘sarà così per sempre'”, aveva raccontato.

La pausa (non definitiva) dal cinema

La “nuova” vita di Emma Watson passa anche attraverso nuovi impegni professionali Infatti nella pausa dal cinema, che non sarà definitiva, Emma non è rimasta con le mani in mano: lo scorso inverno ha scritto e diretto una campagna promozionale per un nuovo profumo. “Anche quando facevo Harry Potter mi veniva detto che avrei dovuto dirigere e produrre. Ma fare la regista mi sembrava un miraggio irraggiungibile. La proposta è arrivata al momento giusto, quando, in cuor mio, avevo deciso che avrei veramente voluto dirigere qualcosa”. C’è poi Renais, un’etichetta di gin organico ricavata da sottoprodotti di uve Chablis – e non da cereali – sviluppata assieme al fratello Alex che da un decennio lavora nell’industria degli alcolici. Le uve vengono dai sette vigneti di famiglia in Francia, i Domaine Watson, piantati dal padre Chris quando Emma era bambina. Infine il ritorno a scuola: l’ex Hermione, che nel 2014 si è laureata alla Brown University negli Stati Uniti, tornerà in settembre a Oxford per frequentare un master in scrittura creativa. 

Exit mobile version