Selvaggia Lucarelli contro Giulia De Lellis: ‘Il suo libro è fuffa, è ricascata in una storia tossica, pareva aver elaborato il lutto, invece non aveva superato un bel niente’

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Andrea-Damante-e-Giulia-De-Lellis.jpg

Selvaggia Lucarelli dice la sua sul ritorno di fiamma tra Giulia De Lellis Andrea Damante. In punta di penna, cinicamente, la giornalista affonda e va contro l’influencer 24enne. In un lungo articolo pubblicato su Tpi, dove svolge il ruolo di caporedattore di cronaca e spettacoli, parla dell’unico grande gossip in tempo di quarantena. Non ha dubbi e sottolinea: “Il suo libro è fuffa, è ricascata in una storia tossica”.

La Lucarelli parla ironicamente di ‘effetto Iannone’ e spiega: “Consiste in questo: ti fidanzi con lui, inizi una relazione piuttosto stabile e vincolante, poi lo molli per tornare dal fidanzato precedente. Meglio se del fidanzato precedente avevi detto peste e corna. Corna, soprattutto”. Non può infatti che puntualizzare come la bella 24enne nel suo “Le corna stanno bene su tutto, ma io stavo meglio senza” avesse svelato i tanti tradimenti di Andrea Damante. Ora, nonostante tutto questo, è tornata con il 30enne veronese.

E’ accaduto lo stesso, tempo prima, a Belen, che dopo l’addio con Andrea Iannone, è tornata con il marito Stefano De Martino. Singolare ma è così. “Giulia De Lellis, dopo che a quanto pare si è beccata le corna pure da Iannone, è tornata (ed è con lui in quarantena) dal precedente fidanzato cornificatore, a dimostrazione – da buona influencer – che le corna scadono come i domini internet”, precisa sarcastica Selvaggia.

Poi rimarca impietosa: “Giulia De Lellis ha fregato tutti. Ha scritto un libro in cui pareva aver elaborato il lutto dopo la classica storia tossica, in cui dispensava pillole di una ritrovata autostima e consapevolezza, e invece non aveva superato un bel niente”. Non dimentica di far notare che con quel libro ha pure scalato le classifiche di vendita, guadagnando parecchio in fama ed euro.

“Ci aveva detto, Giulia, di aver sofferto come un cane, ci aveva convinti di essere cresciuta (…) Giulia De Lellis si era solo concessa una pausa”, precisa la giornalista, che scusa la fashion blogger per la sua “autentica buonafede”.

Il libro per Selvaggia però è “fuffa”, per lei scritto, se non per “vendetta”, per “rivalsa”. Forse è proprio per questa ragione che molte ragazze si riconoscono nella De Lellis:  “E’ la ragazza che tante sono. Vita imperfetta, sciagure amorose e quella disastrosa, testarda capacità di ricascarci con tutte le scarpe”.

La mora 45enne poi conclude: “Forse sarebbe stato meglio se avesse lasciato qualche piccola ferita aperta a farle da monito. E dispiace un po’, in fondo, saperla oggi prigioniera non solo di una quarantena, ma anche e soprattutto di un amore che non le ha fatto bene”.

Gossip.it

Tag:, , , , , , , ,