Le Monde, Verdone è l’anti cinepanettone

Omaggio per uscita ‘Benedetta follia’, Usa studiano remake

Carlo Verdone, il rovescio del ‘cinepanettone'” ha titolato a tutta pagina Le Monde un incontro con l’attore e regista autore di film di grande successo. Il giornale parla di “Benedetta follia” (Folie benie in francese), che ha presentato a Parigi dopo oltre 9 milioni di euro incassati in un anno in Italia. Il quotidiano francese si interroga sulle difficoltà del cinema italiano di esportare i “cinepanettoni”. Verdone, ricorda le parole del padre Mario, famoso critico cinematografico e dice: “senza poesia la commedia non serve a niente, diceva papà – racconta Verdone – i cinepanettoni ne sono crudelmente sprovvisti. Sono come cartoni animati semplicissimi e un generee non più praticato. Nei miei film il pubblico cerca di ritrovare le proprie fragilità, i tic”.Nel ritratto tracciato da Le Monde, l’attore viene paragonato a Nanni Moretti, a differenza del quale però “non osserva i suoi contemporanei dell’alto”.E, interrogato sulla situazione politica del suo paese, dichiara: “gli italiani hanno perso ogni senso civico, si consegnano a commedianti che eccitano le passioni senza mai approfondire né spiegare nulla”. Benedetta follia, venduto in 15 paesi, potrebbe avere un remake Usa.”In questi giorni De Laurentiis è lì per trattare”, dice Verdone.

Ansa

Tag:, , , , , , ,