Kekko Silvestre e la depressione: “Non riuscivo a camminare, pensavo di morire”

A “Verissimo” il leader dei Modà ricorda il suo periodo più buio: “Per anni ho represso le mie fragilità”

“Il 29 aprile 2021 mi sono svegliato e non riuscivo più a piegare le gambe e a camminare”. A “Verissimo” Kekko Silvestre ricorda l’origine della sua depressione, al centro del brano “Lasciami” che, con i Modà, ha portato al Festival di Sanremo.

“Passavano i giorni, ma la situazione non migliorava. Quindi io e la mia compagna Laura ci siamo spaventati e abbiamo chiamato un neurologo, pensando a una malattia degenerativa” ricorda commosso il cantautore. “Il neurologo mi visitò e mi disse ‘ho una notizia bella e una brutta. La bella è che non hai nessuna malattia degenerativa, la brutta è che hai la depressione'”.

Una diagnosi che ha totalmente colto di sorpresa l’artista: “Il medico mi spiegò che proprio perché per anni avevo represso le mie fragilità, la depressione ha deciso di spegnermi il cervello, aggredendo i miei muscoli”.

Torna in alto