Il 21 marzo, la Rai onorerà le vittime di mafia

Ci sono le vittime del caporalato come Incoronata Sollazzo e Maria Incoronata Ramella. Funzionari pubblici come Francesco Marcone, bambini, ragazzi, persone comuni come Matteo Di Candia, colpito da un proiettile vagante mentre festeggiava l’onomastico. Da Unomattina a Rainews24 e poi radio, film di Rai Movie, speciali Rai Cultura: la Rai torna al fianco di Libera per la XXIII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa il 21/3 dall’associazione presieduta da Don Luigi Ciotti, quest’anno intitolata Terra, solchi di verità e giustizia.
“La battaglia sulla legalità viene prima di tutto. E’ la costruzione dello spazio in cui tutto è possibile, la politica, la vita sociale”, dice la presidente Monica Maggioni. “Un impegno da sentire tutto l’anno o è retorica della memoria”, esorta Don Ciotti. Momento clou della Giornata, alle 11, la lettura integrale dei nomi delle vittime in 4mila luoghi nel mondo, ripresa dalla Rai da Foggia, Catania, Saluzzo e Napoli.

ANSA

Tag:, , , , , , , , , , , ,