Parla Elisa Isoardi: “Io e Raimondo Todaro siamo bellissimi, facciamo volare, stiamo bene insieme così…”

La conduttrice tv rivela che cosa la lega davvero al suo maestro di ballo: “Ci siamo incastrati alla perfezione”, ammette in esclusiva a Oggi. “E non finirà nel nulla…”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Elisa-Isoardi.jpg

Elisa Isoardi torna a parlare di Raimondo Todaro. Perché la coppia che abbiamo visto a Ballando con le Stelle è più che affiatata. Al punto da rimanere insieme anche dopo la fine del talent show di Milly Carlucci. E in esclusiva al settimanale Oggi, Elisa Isoardi rivela come si siano «incastrati alla perfezione»…

“NE ABBIAMO PASSATE DI TUTTI I COLORI” – Sembrava un semplice talent show e invece è stato un viaggio sulle montagne russe e una scuola di vita. «Io e Raimondo ne abbiamo passate di tutti i colori», ci dice Elisa Isoardi, mentre prova a fare un bilancio di quella che è stata la sua avventura a Ballando con le Stelle. ). «Abbiamo iniziato con un tango che per me è stato il battesimo di fuoco. Poi Raimondo è stato male e io gli sono stata accanto. Ho ballato da sola, e credo sia stato un bel messaggio per le donne. Poi c’è stato un valzer, , il valzer della cura, e dopo quel meraviglioso charleston che mi ha quasi rotto la caviglia». È un fiume in piena Elisa mentre cerca di ricomporre le emozioni. Ma noi vogliamo andare subito al nocciolo della questione che sta a cuore al pubblico: la natura e la solidità del suo rapporto con il ballerino Raimondo Todaro, che l’ha accompagnata in questa impresa.

In collegamento con Serena Bertone, nel programma di Rai 1 Oggi è un altro giorno, ha detto: «Sono pazza di lui, sua moglie lo sa». Il web è impazzito e invece… «E invece io mi riferivo a Tullio Solenghi, che è una delle persone con cui ho legato di più a Ballando. Una persona meravigliosa, che ha portato un bellissimo messaggio: non è mai troppo tardi per mettersi in gioco».

“SONO INNAMORATA DI QUELLO CHE FACICO CON LUI” – Sì, ma torniamo a Raimondo. Tutte queste vicissitudini vi hanno unito, no? «Sì, c’è un grandissimo rispetto, ci siamo aiutati e sostenuti a vicenda, ci siamo incastrati alla perfezione. Sarà un legame che non finirà con il programma».

È nato un amore? «Vedo anch’io che ci sono tantissimi siti e pagine che tifano per la nostra coppia, c’è tanta voglia di amore in giro. Il pubblico si è innamorato della nostra coppia ed è successo anche a me, mi sono innamorata di quello che faccio con lui. Ho riguardato tutte le nostre esibizioni, da fuori siamo bellissimi, facciamo volare. Se ci metteremo insieme? Non lo so, per ora va bene così».

Cos’è che le piace più di lui? «Riesce a scavarti dentro e a tirare fuori il meglio di te. E poi è bellissima la sua dolcezza di padre, si sente parlare tanto di padri assenti, invece lui è l’opposto, è meraviglioso ci siano persone come lui. Ci si può innamorare di un uomo per come fa il papà». Mi pare quindi che lei sogni una famiglia sua. «Certo, ora che ho scoperto che le cose si possono fare insieme, sì». E mi conferma che ora è una single risolta? «Sono risolta, sì, in grado di accogliere le sorprese della vita».

“MI SONO VISTA BELLA E SENSUALE…” – Non si può negare che grazie a Ballando è nata una nuova Elisa. «Sarei pazza a non ammetterlo. Mi sono vista per la prima volta bella, sensuale. Non che prima non mi piacessi, ho sempre accettato il mio corpo, ogni mattina lo salutavo con rispetto come mi piace dire. Però ora ho imparato a valorizzare tutte le sue potenzialità, in modo giusto, fine, non volgare».

Il momento più difficile? «Quando ci siamo dovuti ritirare a causa della mia caviglia malmessa, lo stop per me è stato mortale. L’ho fatto annunciare a Raimondo, non ho avuto neanche il coraggio di dirlo, davanti all’Italia, davanti a mia mamma. Io che sono abituata a fare tutto da sola, che sono arrivata a Roma da Cuneo a 16 anni e me la sono sempre cavata da sola, ho dovuto imparare a farmi aiutare, a farmi sorreggere. Per me, una rivoluzione».

Cosa ha imparato da questa esperienza? «Che la fragilità è forza. Noi donne siamo giustamente femministe, ma a volte non accettiamo più la fragilità, siamo come inaridite. Questo discorso vale anche per gli uomini, per Raimondo: lui, un ballerino abituato a chiedere al suo fisico il 100 per cento, ha ballato con le cicatrici».

E ora dalla pista da ballo passerà a Check-up. «Ha visto? Cambio tutto! In realtà non so ancora nulla, Stefano Coletta, il direttore di Rai 1, ne aveva parlato alla presentazione dei palinsesti, ma non ne abbiamo più parlato, Ballando ci ha assorbito totalmente. Adesso capiremo cosa succederà, spero di avere lasciato un segno».

Si sente pronta per essere catapultata in prima serata con l’abito lungo? «Sarebbe bellissimo, soprattutto perché vorrebbe dire che questo periodo terribile sarebbe finito. Mi sono affacciata alla prima serata in punta di piedi, con quella grande maestra che è Milly Carlucci, facendomi aiutare. Giusto così».

A proposito di Milly, la grande condottiera per farla essere ancora più scattante le ha tolto i carboidrati dalla dieta, è vero? «Mamma mia, verissimo, sono stata due giorni in lutto. E non ha avuto pietà, io chiedevo di poter mangiare almeno riso in bianco, ma lei implacabile, no, sempre carboidrati sono. Naturalmente ha avuto ragione lei, quando si è leggeri si balla meglio. Ma per me cucinare è una terapia, e io allora ho cucinato lo stesso, per mia zia Gabriella, che ha 88 anni e sta con me. In questo momento purtroppo gli anziani sono bistrattati, e invece no, rivalutiamoli, stiamo con loro. Io senza mia zia accanto in un periodo così complicato non so come avrei fatto».

Oggi.it

Tag:, , , , , ,