Rose McGowan compie 50 anni, la carriera di una diva d’altri tempi

Auguri a Rose McGowan, che oggi 5 settembre compie 50 anni. Attrice controversa e trasgressiva, è nota al pubblico principalmente per il ruolo di Paige Matthews nella famosissima serie Tv Streghe. In realtà, la sua carriera è iniziata presto e l’ha portata a lavorare su vari set per il cinema, come Scream e Amiche Cattive, e per la televisione prendendo parte, tra gli altri, a ElvisNip/Tuck e Chosen. Provocante e dall’aspetto tormentato, la sua vita è stata un’altalena tra successi e cadute. Dal lato privato, ha avuto una lunga relazione con il musicista Marilyn Manson. Nel 2017 è invece stata tra le prime a rivelare di aver subito, anni prima, molestie sessuali dal produttore Harvey Weinstein. Dall’infanzia a Hollywood, ripercorriamo la storia dell’interprete americana.

L’INFANZIA TRA ITALIA ED EUROPA

Rose McGowan è nata a Certaldo (Firenze) il 5 settembre del 1973. Secondogenita di sei figli dell’artista americano di origine irlandese Daniel McGowan e della scrittrice statunitense di origine francese Terri, ha trascorso l’infanzia tra l’Italia e l’Europa. I genitori facevano infatti parte della comunità dei “Bambini di Gesù”, un movimento religioso che viene spesso definito come una setta. Quando Rose aveva 5 anni, la famiglia fuggì dalla locale sezione del movimento. Secondo quanto raccontato dall’attrice, la decisione venne presa quando il gruppo “iniziò a predicare le relazioni sessuali tra adulti e bambini”. Rose ha vissuto in Toscana fino a circa dieci anni, quando avvenne il divorzio dei genitori. La bambina si trasferì quindi in Canada, a Montreal, e poi negli Usa, prima a Springfield e poi a Gig Harbor. Passò poi l’adolescenza tra casa della madre e del padre, fino alla decisione di emanciparsi dalla famiglia all’età di quindici anni.

L’ARRIVO A LOS ANGELES E IL DEBUTTO AL CINEMA

Giovanissima, Rose si trasferì a Los Angeles dove, dopo un primo periodo turbolento fatto di droga, alcool e cattive compagnie, tornò sulla retta via fino a debuttare come attrice nel 1992, a 19 anni, con un piccolo ruolo nel film Il mio amico scongelato. Tre anni più tardi prese parte alla commedia noir Doom Generation attirando l’attenzione dei critici cinematografici e ottenendo una candidatura per il miglior debutto all’edizione 1996 degli Independent Spirit Awards. Nello stesso anno venne scelta per interpretare la migliore amica di Sydney Prescott, la protagonista di Scream interpretata da Neve Campbell. Il ruolo di Tatum Riley nel teen horror di Wes Craven le fece ottenere una grande popolarità.

DA AMICHE CATTIVE A STREGHE

Dalla metà degli anni ’90, la carriera di McGowan iniziò la sua ascesa. L’attrice patecipò ad alcuni film indipendenti come Southie (2000), Vivere fino in fondo e Lewis and Clark and George (1997) e all’adattamento del 1998 di Phantoms, dal romanzo di Dean Koontz. È invece del 1999 Amiche cattive, una commedia noir in cui interpreta una studentessa delle superiori che cercava di nascondere il suo coinvolgimento nell’omicidio di un’amica. Sul set di questo film conobbe la rockstar Marilyn Manson, a cui si legherà sentimentalmente per qualche anno. Nel 2001, Rose entrò nel cast fisso della popolare serie TV Streghe: interpretando dalla quarta stagione Paige, la quarta sorella e l’unica a essere metà strega e metà angelo bianco. Il suo personaggio prese il posto di Prue, interpretata da Shannen Doherty, uscita dal cast. Per questa sua interpretazione ricevette un Family Television Award.

GLI ANNI 2000

Nel maggio del 2005 interpretò la cantante/attrice Ann-Margrey nella miniserie della CBS sulla vita di Elvis Presley. Nel 2007 venne scelta come protagonista del doppio capitolo cinematografico Grindhouse di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez. Ha presentato anche programmi come The Essentials, vetrina cinematografica settimanale del canale televisivo TMC, e preso parte ad alcuni progetti come Fifty Dead Mean Walking, la serie Tv Nip/Tuck e Chosen. Nel settembre 2015 ha debuttato pure come cantante con il singolo RM486, accompagnato da un video diretto da Jonas Akerlund.

LA VITA PRIVATA E LE ACCUSE AD HARVEY WEINSTEIN

Riguardo alla vita privata, ai tempi di Scream ebbe una breve relazione con Ryan Philippe e poi con Matthew Lilliard. Per tre anni e mezzo è stata legata al musicista Marilyn Manson, per il quale aveva perso la testa sul set di Amiche Cattive. L’unione sarebbe terminata a un passo dal matrimonio, a causa dello sregolato stile di vita di lui. Dal 2007 al 2009 ha fatto coppia con il regista Robert Rodriguez, mentre dal 2013 al 2016 è stata sposata con l’artista visivo Davey Detail. Tra i suoi miti c’è Marlene Dietrich, della quale ama collezionare foto e rarità. L’attrice ha anche dichiarato di soffrire di agorafobia e di disturbi compulsivi. Nel 2017 è stata tra le prime donne a denunciare pubblicamente le molestie sessuali subite anni prima dal produttore Harvey Weinstein. Il suo gesto ha portato altre famose attrici a raccontare episodi che avevano per protagonista il produttore e l’ambiente hollywoodiano, dando il via a uno scandalo mondiale che ha investito numerosi personaggi del cinema, in veste di carnefici o di vittime, e ha portato alla nascita del movimento Me Too. Antidiva per eccellenza, Rose McGowan è tra le attrici che hanno messo in discussione il sistema Hollywood.

Torna in alto