Martina Colombari: “La bellezza mi ha ostacolato”

Martina Colombari è bella, anzi bellissima, con quelle lunghe gambe e gli intensi occhi azzurri. 

Una dote che però non sempre è stata un vantaggio per lei: “La bellezza è stata un ostacolo”, ha raccontato a Il Messaggero, spiegando come spesso sia stata giudicata troppo avvenente per alcuni ruoli al cinema o trattata con sufficienza a causa del suo aspetto.

“Un regista, poco tempo fa, mi ha detto che non potevo essere credibile per interpretare una donna cieca: troppo bella. E un produttore, dopo un po’: ‘Nessuno ti crede se interpreti una moglie tradita dal marito per una più brutta di lei’. Ma che vuol dire? Ecco, grazie a questi ragionamenti la bellezza per me è stata un ostacolo”, ha spiegato Martina Colombari, 48 anni compiuti a luglio, a Il Messaggero. Sui social, qualche giorno fa, aveva scritto: “La bellezza è il burqa dell’Occidente”.

Non solo bella

“Miss Italia e moglie di un calciatore, quindi bella e basta”, ha proseguito Martina Colombari, sposata felicemente con Billy Costacurta (con cui fa coppia da 27 anni). “Fino a 30-35 anni in certi ambienti mi guardavano sempre con un tono di sufficienza. Dovevo convincere che c’era altro. Spesso neanche mi facevano parlare. Ricordo cene durante le quali neanche mi coinvolgevano nelle chiacchierate, come se non vivessi in questo Paese, non leggessi i quotidiani, non fossi stata a scuola… Per certa gente ero solo una bella statuina da ammirare”, ha aggiunto.

Il passato da Miss 

Martina Colombari è stata Miss Italia nel 1991 e quando le chiedono se oggi le piacerebbe far parte della giuria del concorso che l’ha lanciata replica: “Massimo rispetto, per me è stato un trampolino di lancio, ma questi concorsi ormai sono finiti. E poi dico la verità: in trent’anni e più non c’è stato mezzo lavoro chiuso grazie a Miss Italia. Ho sempre fatto tutto come Martina Colombari”.

Torna in alto