“Fellini – Io sono un Clown”, il genio del regista in tv

È proprio vero che quando si scava nella vita di un genio non si finisce mai di trovare nuovi filoni d’oro. Questo vale ancora di più se si parla di Federico Fellini che diventa ancora una volta protagonista di un documentario FELLINI – IO SONO UN CLOWN che racconta la strana e meravigliosa storia di Peter Goldfarb, il giovanissimo produttore americano che nel 1967 convinse, per la prima volta il più grande regista di tutti i tempi a lavorare per la televisione americana.  Un racconto rimasto poco conosciuto per mezzo secolo e che oggi – per la prima volta – porta sullo schermo chi aiutò Fellini a realizzare una sorta di mockumentary FEDERICO FELLINI: BLOCK NOTES DI UN REGISTA, forse il primo della storia del cinema italiano, utilizzando uno schema che il grande autore riminese avrebbe ripercorso con altri film come INTERVISTA, PROVA d’ORCHESTRA e ROMA.
Un percorso umano ed artistico che sarebbe stato poi replicato immediatamente dopo con I CLOWN, destinato a fare di Fellini un artista di prima fila anche della moderna televisione.
Il film, strutturato come una sorta di dialogo ideale tra Goldfarb, ormai non più giovanissimo, e Fellini che compare sia con materiali originali del film americano, sia attraverso l’interpretazione di Neri Marcorè che dà voce ad una serie di testi originali: lettere, pensieri, interviste e “sogni” di Federico Fellini legati al suo immaginario televisivo e autobiografico.

Francesco Gallo, ANSA

Tag:federico fellini, regista, tv

Exit mobile version