Sanremo, giusto il premio a Milva. Ma è troppo poco: mi piacerebbe uno show in suo onore condotto da Antonella Clerici

(Tiziano Rapanà) Dopo alcuni tentennamenti, finalmente Sanremo ha deciso di attribuire a Milva, il premio alla carriera. Lo ha annunciato, stamane, in conferenza stampa Claudio Baglioni. Bene, benissimo, ma non pensate che un premio alla carriera sia un po’ pochino? È, comunque, una signora che ha fatto la storia del nostro spettacolo. Non sarebbe il caso di aggiungere pure un omaggio tv in suo onore, ovviamente in prima serata su Rai1? Penso ad uno show, presentato da un nome altisonante (non mi dispiacerebbe Antonella Clerici) che ripercorra – con l’ausilio di cantanti noti – la carriera esemplare di Milva.  Il premio è giusto, doveroso: però è troppo poco. Il premio sancisce l’importanza di una storia, ma non la racconta. Io penso che la tv di stato debba rammentare audiovisivamente l’agire artistico di Milva, da Strehler a Battiato senza ovviamente tralasciare La filanda. Questa storia merita di essere adegutamente celebrata. Ma uno show del genere si farà mai? Il pessimismo prevale: il desiderio mi appare una chimera. E comunque un premio alla carriera è meglio di niente.

P. S. Vorrei un vostro parere sulla questione. Scrivetemi, tizianodecoder2@gmail.com

Exit mobile version