Only Murders in the Building 4, annunciata la nuova stagione della serie tv

Il trio di investigatori di Only Murders in the Building tornerà per una nuova indagine nella quarta stagione della comedy gialla. Hulu ha infatti annunciato il rinnovo della serie tv, in Italia disponibile su Disney+ (visibile anche su Sky Glass, Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick), nello stesso giorno dell’uscita del finale della terza stagione. Lo scorso agosto, in occasione del debutto sulla piattaforma di Only Murders in the Building 3, la stagione aveva raggiunto il traguardo di première con il maggior numero di visualizzazioni di qualsiasi sceneggiato originale Hulu nel 2023.

LA TRAMA

Nelle stagioni precedenti i protagonisti Charles Haden-Savage (interpretato da Steve Martin), Oliver Putnam (interpretato da Martin Short) e Mabel Mora (interpretata da Selena Gomez), tre inquilini del lussuoso edificio dell’Upper East Side a New York denominato Arconia, hanno vissuto avventure all’insegna di Sherlock Holmes e di Hercule Poirot. Nella prima stagione gli improvvisati investigatori hanno registrato un podcast true crime sull’omicidio di un altro abitante dell’edificio, Tim Kono (interpretato da Julian Cihi). Nella seconda stagione hanno indagato sulla morte sospetta di una nuova vittima, Bunny Folger (interpretata da Jayne Houdyshell), presidente del consiglio di amministrazione del palazzo. Nella terza stagione si sono messi sulle tracce dell’assassino di Ben Glenroy (interpretato da Paul Rudd), un celebre attore morto la sera della prima del suo debutto a Broadway proprio nella commedia di Oliver. Aiutato dalla co-protagonista Loretta Durkin (interpretata da Meryl Streep), il trio ha affrontato il caso più difficile di sempre, con l’intento di salvare anche lo spettacolo di Oliver. Il finale, che non ha risparmiato i colpi di scena, ha svelato importanti segreti, e ora la quarta stagione ospiterà un nuovo mistero da risolvere.

LA DATA DI USCITA

“Siamo appena stati presi per la quarta stagione” ha dichiarato a Variety il creatore della serie John Hoffman. “Quindi il posto in cui ci troviamo ora, avendo guadagnato questa comprensione di loro stessi e di che cosa il trio significa per loro, sembra un ottimo trampolino di lancio verso la prossima stagione in cui torneranno insieme completamente sul caso – e per una buona ragione, perché sembra abbastanza vicino a casa”. A causa dello sciopero degli attori dello Screen Actors Guild, che protestano contro l’Alliance of Motion Picture and Television Producers e bloccano così le produzioni di Hollywood, l’arrivo delle ultime indagini e l’apparizione di potenziali guest star potrebbero attendere il 2025.

Torna in alto