C’è davvero bisogno di un film su Silver Surfer?

20th Century Fox sta lavorando a una pellicola dedicata al supereroe Silver Surfer, probabilmente una origin story: ha senso?

Da qualche anno a questa parte i blockbuster puntano sui supereroi: ci sono film più riusciti, altri meno, ma in linea di massima il botteghino premia gli sforzi. Si spiega così la quantità enorme di progetti in lavorazione: stando a uno scoop dell’Hollywood Reporter, il più recente è una pellicola dedicata a Silver Surfer, probabilmente una origin story.
Silver Surfer è un personaggio a fumetti inventato da Jack Kirby, lo stesso che insieme a Stan Lee ha creato pietre miliari come i Fantastici Quattro, gli X-Men e Hulk. È apparso per la prima volta nel 1966, in un album dei Fantastici Quattro, dove compare con la forma di un umanoide dalla pelle metallica, che viaggia attraverso il cosmo a bordo di una tavola da surf e che è al servizio di Galactus, potentissima entità che si nutre di pianeti. Si scoprirà che originariamente era un astronomo del pianeta Zenn-La e che salvò la sua casa natale offrendosi a Galactus in qualità di araldo: l’entità accettò e, infondendogli una piccola porzione dei propri poteri, lo trasformò in Silver Surfer. Il personaggio di Silver Surfer ha debuttato al cinema nel 2005, all’interno del film ‘I Fantastici 4 e Silver Surfer’, nel quale la Donna Invisibile interpretata da Jessica Alba riesce a creare un legame con il surfer spaziale. Il film non fu un fallimento economico, ma nemmeno il successo sperato e oltretutto ricevette un’accoglienza mediamente negativa da parte del pubblico e della critica. Di conseguenza, i produttori di 20th Century Fox decisero di mettere Silver Surfer in naftalina e di dedicarsi ad altri progetti: ad esempio il franchise degli X-Men e uno sfortunatissimo reboot dei Fantastici Quattro. Ora salta fuori che Brian K. Vaughn sta scrivendo una sceneggiatura originale dedicata a questo personaggio (probabilmente una origin story) per conto di Fox. Vaughn ha in curriculum le serie TV ‘Lost’, ‘Under the Dome‘ e ‘Runaways‘, dunque ha le carte in regola per fare un buon lavoro, ma la domanda principale è: c’è spazio per Silver Surfer nell’affollatissimo panorama dei film di supereroi? La risposta è: dipende. I successi di ‘Doctor Strange‘ e del recente ‘Black Panther‘ hanno dimostrato che il pubblico gradisce film capaci di regalare un punto di vista originale: raccontata senza timori, la saga spaziale di Silver Surfer può raggiungere l’obiettivo. Il problema è che Fox è spesso stata un po’ timorosa, con i film di supereroi, preferendo andare sul sicuro a rischio di scadere nel banale. Non dobbiamo però scordare il trionfo di ‘Deadpool’ e soprattutto quello di ‘Logan – The Wolverine’ (2017): esaltato dal pubblico e dalla critica, notevole successo commerciale e candidato agli Oscar 2018 per la migliore sceneggiatura non originale (nomination mai conquistata prima da un film di supereroi). Insomma, l’eventuale riuscita di ‘Silver Surfer’ sembra legata alla capacità/volontà di seguire il sentiero tracciato da ‘Logan‘ e ‘Deadpool’ piuttosto che quello percorso dai ‘Fantastici Quattro’ e da molti capitoli della saga degli ‘X-Men’. Incrociamo le dita.

Quotidiano.net

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,