Diaco, tra i sinceri in tv Venier e De Filippi

Gli irregolari, “cioè chi è capace di rendere normale, perché parte del proprio vissuto, della propria storia, un’opinione che potenzialmente può apparire controcorrente o anticonvenzionale”: sono le persone che ama più intervistare Pierluigi Diaco, di ritorno su Rai1, dal 4 gennaio in seconda serata, per cinque puntate, con ‘Io e te di notte’. Si comincia con Gianluca Grignani, “che considero un amico, ci conosciamo da 25 anni”, per poi proseguire nelle prossime settimane “con Mara Venier – spiega all’ANSA – poi Gabriel Garko, Amanda Lear. E per la quinta puntata ho delle idee in testa… vedremo”. Il programma, dove tornano fra i compagni d’avventura Valeria Graci (“con la sua ironia graffiante”), Sandra Milo per la posta del cuore (“conquista con la sua spontaneità”), Santino Fiorillo e come new entry la giornalista Flavia Perina, ha debuttato quest’estate nel primo pomeriggio della rete ammiraglia e poi è stato confermato, nella variazione ‘di notte’ in autunno, per la tarda serata nel sabato. “Se non sincero e leale si capisce, e a me è capitato in passato di non esserlo – dice -. Siamo abituati a tantissime persone che in tv interpretano un ruolo, sono pochi i sinceri”. Qualche esempio? “Mara Venier la trovo molto sincera, come Franca Leosini, o Maria De Filippi, che malgrado le campagne mediatiche di cui è stata vittima, ha avuto la sensibilità e la costanza di raccontare un Italia che nessuno raccontava”. Poi Maurizio Costanzo: “c’è tra noi un rapporto tenerissimo, indissolubile. Io e te è anche frutto di tante conversazioni fatte con lui”.

Francesca Pierleoni, ANSA

Tag:, , , ,