Robert Pattinson come Joaquin Phoenix: «The Batman» sarà il nuovo «Joker»?

L’attore di «Twilight», nel 2021, porterà al cinema un nuovo film sul Cavliere Oscuro. E, in rete, c’è già chi pensa possa essere un degno erede del «Joker» di Todd Phillips. Come lui, anche «Batman non è un eroe, ma un personaggio complesso. Ci deve essere qualcosa di sbagliato in lui»

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è robert-pattinson.jpg

Cosa sia Bruce Wayne, se un supereroe o un riccastro qualsiasi che della giustizia abbia fatto un investimento, è difficile a dirsi. Il dibattito su Batman, su come e cosa debba essere considerato il Cavaliere Oscuro, è figlio di annose polemiche, che, nel tempo, non hanno saputo trovare soluzione. I fan sono divisi e così, pare, il cinema. All’indomani di Christopher Nolan, dei suoi Batman da supereroe, è stato Robert Pattinson a compiere un’inversione di marcia. «Mi rifiuto di considerare Batman un eroe: un supereroe deve avere dei poteri magici», ha detto nel corso di una recente intervista televisiva, per rincarare poi la dose.

«Batman non è un eroe, è un personaggio complicato. Non credo potrei mai interpretare un supereroe, credo ci debba sempre essere qualcosa di sbagliato». E tanto è bastato a diffondere, tra i fan, un dubbio che si è fatto speranza.

The Batman, che diretto da Matt Reeves porterà Pattinson a infilarsi una maschera nota, passata negli anni da George Clooney a Christian Bale, potrà essere un nuovo Joker? Un film complesso, capace di restituire profondità al genere fumettistico? La domanda, all’attore, non è stata posta. Ma le convinzioni di Pattinson sulla natura dell’Uomo-Pipistrello sarebbero state sufficientemente eloquenti. La pellicola, nei cinema nel 2021, potrebbe essere l’erede di un filone nato con il Joker di Joaquin Phoenix. E la filmografia di Pattinson starebbe lì, a dimostrare l’intenzione.

Pattinson, diventato famoso per la saga di Twilight, si è distinto in tempi recenti come attore impegnato, che ai film di sicuro richiamo ancora preferisce le pellicole indipendenti. Ad aspettarlo, dunque, quando The Batman farà il proprio debutto in sala, non ci sarà solo il confronto con i propri predecessori, con Val Kilmer e Ben Affleck. Ci sarà il confronto con la teatralità e il manierismo, nevrotico e avvolgente, di Joaquin Phoenix, che al Joker ha restituito una propria ed umana dimensione.

Vanityfair.it

Tag:, , , , , , , , , , ,