Addio a Dino Siani, colonna musicale della tv

Aveva lavorato con Costanzo e Funari olte in Sudamerica, negli Usa e a Beirut.

Si è spento a pochi giorni dal suo 81 esimo compleanno il maestro Dino Siani, pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra nativo di Genova ma lecchese d’adozione. Il maestro Siani aveva esordito come pianista solista a soli sette anni, dopo gli studi al Conservatorio di Parma e un corso di perfezionamento con Arturo Benedetti Michelangeli a Siena ha lavorato all’estero (in Europa, negli Stati Uniti e in Sudamerica), soggiornando per tre anni a Beirut.

Nel 1971 Siani rientra in Italia stabilendosi a Milano, inizia a collaborare con Telereporter, Telecity e Rete Piemonte. Nel 1973 ha curato per Rai Uno lo spettacolo televisivo Special Dino Siani ed ha iniziato nel medesimo anno una collaborazione pluriennale come direttore artistico al casinò di Campione d’Italia.

Nel 1979 Dino è il pianista di Maurizio Costanzo, mentre dal 1986 al 1993 dirige l’orchestra dei programmi di Gianfranco Funari. Nel 1994 Siani ha rimasterizzato l’inno della Calcio Lecco.

Oltre che per la sua attività di musicista, è conosciuto anche come intrattenitore televisivo e radiofonico (in particolare lo si ricorda come musicista fisso della trasmissione radiofonica di Rai Radio 2 andata in onda fra il 1978 e il 1980 La luna nel pozzo). Arrangiatore del gruppo musicale dei Rogers.

In carriera è stato vincitore del Premio David di Michelangelo per la Musica. Fra le trasmissioni televisive da lui curate figurano Alle 7 della Sera, Domenica In, Il Dedalo. Sempre per la televisione ha composto la colonna sonora del film tv Traffico d’armi nel Golfo.

Resegoneonline.it

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,