Wanda Nara parla della sua malattia: “Sono sotto choc. Mauro voleva ritirarsi”

L’ex showgirl, moglie e agente di Mauro Icardi, non ha ancora voluto svelare il nome del male che le è stato diagnosticato

Un fulmine a ciel sereno, arrivato all’improvviso e in un modo inaspettato. Wanda Nara ha raccontato al giornalista argentino Angel de Brito la scoperta della propria malattia: “L’ho saputo in televisione. Ero in ospedale ma non sapevo niente – ha raccontato – Le infermiere sono arrivate piangendo e mi hanno abbracciata, e io ho pensato ‘sto per morire e non me lo dicono’. Sono andata nel panico perché non sapevo cosa stesse succedendo”. Uno choc che non ha colpito solo lei ma anche il marito, il calciatore del Galatasaray ex Inter Mauro Icardi: “Voleva lasciare il calcio”, ha detto la showgirl e manager.

IL RISERBO SULLA MALATTIA
Wanda Nara non ha ancora voluto però nominare la sua malattia. E l’amico giornalista ha intenzione di mantenere il riserbo sul punto: “Mi ha detto esattamente di cosa si tratta, ma non pronuncerò quella parola finché non lo farà lei”, ha detto de Brito. “Mi ha detto che è ancora sotto choc e sta cercando di prendere coscienza di ciò che ha”.

IL RICOVERO E LE VOCI (NON CONFERMATE) SULLA LEUCEMIA
Wanda Nara era stata ricoverata in ospedale a Buenos Aires il 14 luglio e i media argentini avevano da sbuto parlato di leucemia. Nessuna conferma però è arrivata dalla diretta interessata o dalla famiglia. Qualche giorno dopo, in un post su Instagram, Wanda Nara si era limitata a dire di aspettare gli esami, aggiungendo: “È stata data per certa una diagnosi che non avevo – aveva scritto – la medicina non è esatta e in quel momento non erano ancora passate 24 ore dalle mie prime analisi. I miei figli hanno sempre saputo tutto da me, ho sempre parlato e questa non sarebbe stata l’eccezione. Però avevo scelto di farlo con più certezze ed esami in mano; e soprattutto con i miei tempi”. Wanda Nara ha poi accompagnato il marito a Istanbul, dove resterà almeno per un’altra stagione dato che il Galatasaray lo ha acquistato a titolo definitivo dal Paris Saint Germain, ricevendo grande affetto dai tifosi del club turco che hanno preparato diversi striscioni per lei.

TERAPIA COMINCIATA
“Ha iniziato il trattamento nella seconda clinica argentina che ha visitato, per sottoporsi agli accertamenti, e ha insistito sul fatto che la sua idea è di continuare il trattamento con un medico argentino raccomandato da Susana Giménez – ha raccontato Angel de Brito -. Della malattia parlerà pubblicamente quando tornerà a Buenos Aires. Ma per ora è concentrata sulle sue cure e sulla sua famiglia. Ma è molto contenta del trattamento ricevuto nella clinica in cui si è recata e dove hanno fatto la diagnosi della malattia”.

Torna in alto