“Weird like Me” è la graphic novel di Elisabetta Martignetti

“Weird like Me” è la prima graphic novel di Elisabetta Martignetti.  Un’opera dai toni nostalgici e sovrannaturali, ambientata in una piccola cittadina di provincia dei primi anni ‘90 del secolo scorso. È uno spaccato sulla quotidianità degli adolescenti, dei loro piccoli problemi e delle insicurezze proprie di una fase di transizione della vita in cui la parte infantile incontra e si contamina con i primi accenni dell’età adulta. È la storia di tre ragazze, Nina, Vega e Isabel con storie di vita molto diverse ma legate da un unico desiderio: essere accettate e trovare la vera amicizia per condividere le paure e le ansie tipiche dell’adolescenza. È un racconto in cui si parla di sofferenza ma anche di come si possa uscire dalla solitudine attraverso il perdono e l’accettazione di sé. “Nina è timida, impacciata e odia la sua vita. Poi incontra Vega, e allora tutto diventa bello, tutto è come dovrebbe essere a 16 anni. Cosa potrebbe andare mai storto? Nulla… A parte incontrare Isabel che è molto determinata a raggiungere il suo obiettivo: avere un’amica a qualsiasi costo!”. Weird like Me è composta da 161 tavole a colori in formato A5, la storia è narrata attraverso un prologo e 12 capitoli.

L’autrice – Elisabetta Martignetti è nata a Benevento alla fine degli anni Settanta. si forma come artista ed illustratrice Lowbrow e Pop Surrealist e dal 2009 espone le proprie opere in diverse gallerie d’Italia, Europa e Stati Uniti. Appare inoltre in diverse riviste americane specializzate in pop art. Studia fumetto sceneggiatura presso la Scuola di Fumetto di Macerata con Fabrizio Faina e nel 2023 pubblica la sua prima graphic novel come autrice unica dal titolo Weird like me. Il suo prossimo romanzo grafico si intitolerà “When I’m a ghost”.

Torna in alto