il 9 gennaio, Edoardo Raspelli sarà a Cuneo per presentare l’iniziativa “Creatori d’eccellenza”

E’ un viaggio fantastico tra i sapori del Cuneese quello che Confartigianato Imprese Cuneo propone per consacrare il 2019 come l’anno dedicato ai creatori d’eccellenza nel cibo. Abili con le mani, geniali nella miscela degli ingredienti, capaci di stupire i palati, dodici chef, in rappresentanza di dodici ristoranti della provincia Granda, interpreteranno con una loro ricetta il valore dell’eccellenza nella creazione del cibo. L’itinerario si snoderà tra i paesaggi suggestivi delle colline di Langhe e Roero, per declinare poi verso la pianura e risalire fino alle cime delle vallate, proponendo una narrazione gustosa e profumata che ripercorre storia e tradizioni antiche, senza disdegnare la contaminazione della modernità.

I dodici mesi dell’anno saranno testimoni illustri di questo percorso: durante ogni mese, già abbinato ad una ricetta e ad un cuoco nell’elegante calendario edito dalla Confartigianato, si svolgerà un incontro conviviale con un menù particolare che sottolinei il valore dell’artigianalità nella trasformazione degli alimenti.

A sostegno del progetto, Confartigianato Imprese Cuneo ha realizzato il marchio di qualità, “Creatori d’eccellenza”, ora in fase di registrazione, che verrà ufficialmente presentato a Cuneo mercoledì 9 gennaio 2019 nella Sala San Giovanni (in via Roma 4) durante una cena di gala.

Tra i numerosi ospiti presenti vi sarà il giornalista e critico gastronomico nonché “cronista della gastronomia” Edoardo Raspelli, al quale sarà affidato il compito di condurre la serata. Accanto a lui Alessandra Natali, giornalista, conduttrice dei telegiornali di CafèTV24.

Nell’occasione, verrà illustrato il ricco calendario di eventi promozionali e di iniziative editoriali che supporteranno il progetto per l’intero anno. “Gli anni tematici – commenta Luca Crosetto presidente di Confartigianato Imprese Cuneo – sono uno strumento promozionale di grande efficacia per il nostro territorio e per le nostre imprese. Negli anni passati, rendendo protagonisti i materiali delle lavorazioni artigianali, abbiamo acceso i riflettori su centinaia di aziende cuneesi, raccontandone storia e capacità produttiva. Ora, con il nuovo marchio, intendiamo puntare l’attenzione sulla capacità di trasformazione dei nostri artigiani. Partiamo dal nostro comparto alimentare, tra i migliori al mondo, nel quale si racchiudono eccellenze professionali di rara bravura e di grande tecnica. Sarà un viaggio intrigante tra la maestria e i sapori unici che scaturiranno dalle mani dei nostri cuochi, grandi ambasciatori del made in Italy”.

Tag:, , , , , , ,