Domenica, Fulvio Abbate festeggerà i vent’anni di Teledurruti

(Tiziano Rapanà) Amici romani, vi segnalo un evento che potrebbe interessarvi. Domenica alle 19, alla Beveria Monteverde* in Roma, Fulvio Abbate festeggerà i vent’anni di Teledurruti. E cos’è mai questa Teledurruti? Molti di voi mi daranno una risposta telegrafica del tipo “è il canale Youtube di Fulvio Abbate”. Non è questo o meglio non è solo questo. Teledurruti è uno splendido gioco televisivo fatto di cultura, intelligenza, scherzo, occasione di riflessione che rifiuta lo standard e abbraccia il paradosso. Ed è anche occasione di incontro del meglio della cultura nostrana, da Paolo Nori a Giampiero Mughini passando per quella magnifica creatura artistica nota come Antonio Catania. I vent’anni che si andranno festeggiare riguardo il debutto nel 1998 di Teledurruti in forma di programma all’interno del palinsesto della piccola emittente Teleambiente. Facteci un salto: è un’ipotesi di divertimento informale e scanzonato che probabilmente può piacere. Anche perché si avvarrà della presenza musicale di Flavio Giurato, immenso cantautore romano noto per il concept album Il tuffatore. Cos’altro aggiungere? Nulla… anzi no. Vi faccio dono di un desiderio che riguarda l’universo artistico di Abbate. Un desiderio che è germogliato da qualche anno.Mi piacerebbe un giorno rivedere in tv un programma condotto da quel bel trio formato da Fulvio Abbate, Antonello Piroso e Adriano Panatta. Le scorribande televisive di (ah)iPiroso (la trasmissione che li vedeva insieme su La7) sono ormai lontane, ma me le ricordo ancora bene e con affetto.

tizianodecoder2@gmail.com

*Si trova in via Francesco Bolognesi, 16.

Tag:, , , , , , , ,