Alberto Mezzetti: “Dopo il Gf, farò teatro”

(di Tiziano Rapanà) Lunedì prossimo avrà inizio, su Canale 5, la nuova edizione del Grande fratello. Un’edizione che si avvarrà nuovamente della conduzione di Barbara D’Urso. Vi confesso che non mi importa molto del Gf e delle sue storie. Probabilmente lunedì guarderò qualcos’altro. Vi prego non pensate male di me, non guardatemi come un tipino snob. Semplicemente reputo che il reality non abbia più nulla da dire da tempo e pertanto mi pare inutile sprecare il tempo a darci un’occhiata. Comunque sfioro l’argomento, perché ho fatto una bella chiacchierata con il vincitore della passata edizione del Gf, Alberto Mezzetti. Viterbese, classe 1984, Mezzetti è un ragazzo che piace molto alle donne. I capelli lunghi ed il fisico curato fanno gola alle sue tante fan. Tuttavia il “Tarzan di Viterbo” tiene a dare di sé un’immagine ben lontana dallo stereotipo del tombeur de femmes. Lui ama proporsi come un baldo giovane, di sani principi, nemico delle frivolezze. La curiosità mi ha spinto a volerlo intervistare, perché giorni fa avevo letto un’intervista rilasciata al settimanale Spy, dove il nostro ha espresso un vivo rammarico dato dal fatto che il mondo della tv italiana si sia scordato di lui. E soprattutto Alberto era molto dispiaciuto dal comportamento di Barbara D’Urso, che non l’ha più invitato nelle sue trasmissioni. Qualche tempo addietro si vociferava di un filarino tra la conduttrice e Mezzetti, i giornali di gossip ci avevano ricamato sopra. Ma Alberto smentisce tutto: i due hanno cenato insieme una volta sola, per una scommessa vinta al Grande Fratello.

Barbara D’Urso ti ha deluso?

“No. Sono deluso dalle aspettative che avevo dopo la vittoria.  La mia è stata una vincita trionfale, dove ho puntato tutto sulla simpatia, la semplicità, l’eleganza. Il pubblico mi ha premiato, perché sono stato un personaggio divertente, che ha evitato di giocare con il gossip. La gente mi scrive sui social e mi chiede perché non sono più in tv. A Barbara vorrei solo dire che non ho nulla di meno rispetto agli ospiti che invita.”

Com’è stato il post Gf?

“Sono diventato testimonial di due marchi di moda (Bernese Milano e Braddok), ho aperto una onlus Tarzan Help, dove faccio molte raccolte fondi (ho aiutato una bambina con dei problemi di salute e sto aiutando alcune scuole, a finanziare l’acquisto delle persiane). Ho fatto e continuo a fare tante serate. Il 4 marzo ho presentato il Carnevale di Manfredonia, l’8 marzo ho fatto una manifestazione per la feste delle donne ed in più sono stato ospite al Grande fratello brasiliano.”

Fai un sacco di cose, non capisco perché ti lamenti.

“Perché nessuno ne parla.  Se la tv desse spazio alla mia onlus, io potrei fare di più con le varie raccolte fondi.”

Raccontami il tuo approdo al Gf  brasiliano.

“Mi chiama la Endemol e mi dice che Il Gf brasiliano vuole avermi come ospite. Dopo alcuni contatti con la produzione, vado in Brasile. Dovevo stare lì una settimana, all’interno della casa. Gli ascolti della trasmissione erano un po’ deboli, rispetto agli anni precedenti. Con il mio arrivo, il programma ha recuperato il 15% di share. In Brasile ho avuto un successo maggiore rispetto a quello avuto in Italia. Sono riuscito a conquistare il pubblico brasiliano, grazie alla mia simpatia. Non conosco una parola di brasiliano, ma sono riuscito a conquistarli comunque con il mio linguaggio a metà tra lo spagnolo e il portoghese. Tornerò lì, perché dovrò fare alcuni servizi fotografici, delle ospitate televisive ed in più sarò ospite dell’ultima puntata del Gf.”

Quali sono le differenze tra Il Gf nostrano e brasiliano?

“Il Gf brasiliano ha una organizzazione mastodontica, che si appoggia a degli sponsor importanti (tipo Coca-Cola, Sprite). Le sfide che fanno i concorrenti, sono molto simili ai giochi senza frontiere. Sono sfide molto difficili, ad esempio può capitare che ad un concorrente venga richiesto di restare fermo in una posizione, per 20 ore. In Italia, invece il reality punta più sul rapporto tra i concorrenti, guarda più al gossip.”

Hai preso parte al Grande fratello italiano e brasiliano, ma la tua vita artistica la vedi scorrere solo sul filo del reality?

“Io sono un imprenditore, porto avanti le mie attività.”

Dunque non sei molto interessato al mondo dello spettacolo…

“Mi interessa, eccome. Però vorrei fare quello che dico io. Vorrei fare un programma che mi permetta di stare in mezzo alla gente. Potrei fare l’inviato delle Iene, oppure fare l’inviato in un programma sportivo (io me ne intendo di calcio, gestisco un centro scommesse). Nel frattempo faccio le mie cose. In tv mi sarebbe piaciuto partecipare a L’isola dei famosi.”

Hai ricevuto una proposta per L’isola?

“No.”

Perché vuoi insistere con i reality? Dovresti provare a proporre in giro un tuo format tv.

“Dovrei provare a scrivere qualcosa.”

Hai qualche idea in mente?

“Mi piacerebbe rifare Stranamore. Era uno dei miei programmi preferiti.”

Tu fai tante serate in giro, ma si guadagna ancora bene? Mi è stato riferito che gli anni d’oro sono finiti da un pezzo.

“Si guadagna bene. Il gettone di presenza supera i 1000 euro.”

Sei una persona corretta, ti presenti come un arcinemico del gossip, perché non provi a fare del teatro?

“A Viterbo, sto preparando uno spettacolo con Pier Maria Cecchini…”

È un grande attore, ricordo la sua mitica interpretazione nel film Abbronzatissimi. È ancora il testimonial della birra Moretti?

“Sì, lo è. Con lui sto preparando questo spettacolo, incentrato su di me. Gireremo tutta l’Italia. Comunque non mi sento ancora un attore, ma un personaggio carismatico.”

Anticipami qualcosa del tuo progetto teatrale.

“Sarà una commedia classica, che spero possa divertire il pubblico. Racconterà l’essere umano, dalla Roma antica ai giorni nostri.”

tizianodecoder2@gmail.com

 

Tag:, , , , , , ,