Beatles: venduto, il dipinto del 1966 firmato dalla band, per 1,7 milioni dollari

Un dipinto del 1966, realizzato da tutti e quattro i Beatles, è stato recentemente venduto all’asta presso Christie’s a New York per la cifra notevole di 1.744.000 dollari (pari a 1,6 milioni di euro). Questo supera di oltre quattro volte la stima iniziale. L’evento si è svolto durante “The Exceptional Sale” al Rockefeller Center, con una concorrenza vivace tra offerenti presenti in sala e al telefono. L’acquirente, attualmente anonimo, ha offerto una delle somme più elevate mai pagate per un pezzo di memorabilia dei Beatles.

Il dipinto astratto, intitolato “Images of a Woman”, è stato realizzato durante la tournée a Tokyo e porta le firme al centro di John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, e Ringo Starr. L’opera, un acrilico e acquerello su carta giapponese senza titolo, è stata completata in due notti nella stanza 1005 dell’Hilton Hotel di Tokyo, come raccontato dal fotografo Robert Whitaker, che ha documentato il soggiorno dei Beatles nella capitale giapponese. La suite presidenziale dell’hotel è stata descritta come una sorta di opulenta prigione lussuosa dove il gruppo ha trascorso gran parte delle 100 ore in Giappone dal 29 giugno al 3 luglio 1966.

Per quasi tre anni, i Beatles avevano suscitato scene di adorazione ovunque si presentassero, spesso in situazioni pericolose. Le autorità giapponesi avevano garantito la loro sicurezza con un grado di attenzione che, nella percezione del gruppo, rasentava il fanatismo. Ogni dettaglio della loro tabella di marcia era curato minuziosamente. I Beatles furono trasportati con un sistema di sicurezza ultra-rapido dalla loro suite all’Hilton Hotel alla Budo Kan Hall, dove tennero cinque concerti. Nonostante la sicurezza massima, riuscirono a fare due brevi fughe, ma gran parte delle 100 ore furono trascorse nella suite.

Mentre cercavano di occupare il tempo, i Beatles ricevettero visitatori, molti dei quali portarono regali. Tra questi regali c’era un set di materiali artistici di alta qualità, utilizzato poi per la creazione del dipinto messo all’asta.

Torna in alto