Orietta Berti: il Covid mi ha lasciato strascichi

“I giovani devono capire che vaccinandosi proteggono anche le persone della mia età, più vulnerabili”. L’appello alla responsabilità, stavolta, non arriva dal virologo di turno o dal luminare pronto a snocciolare i dati sull’incidenza positiva della puntura anti-Covid. Ma da Orietta Berti. La cantante 78enne, protagonista dell’estate musicale con il tormentone intonato assieme a Fedez e Achille Lauro, è diventata infatti una delle sostenitrici più convinte della prevenzione contro il virus. Proprio lei, che nel dicembre scorso si ritrovò suo malgrado contagiata e che ancora oggi porta i segni fisici di quella disavventura.

A raccontare il proprio calvario dovuto agli strascichi del Covid è stata la stessa Orietta in un’intervista al Messaggero. “Io il Covid l’ho già avuto. Si contagiò anche mio marito Osvaldo: stette malissimo”, ha ricordato l’artista, che a marzo – a sole poche settimane dalla guarigione – trovò la forza di presentarsi in gara al festival di Sanremo, con il brano “Quando ti sei innamorato”. Nonostante l’ugola in perfetta forma, però, la Berti non aveva smaltito del tutto gli effetti negativi del virus, che sono presto tornati a manifestarsi. “La malattia ha lasciato strascichi. Dolori fortissimi alla schiena: ‘Che succede?’, pensai dopo le prime fitte. Ho fatto tac e risonanze magnetiche: alla fine i medici mi hanno spiegato che sono le conseguenze del Covid. Col tempo questi dolori dovrebbero andar via. Me lo auguro”, ha confidato la cantante, ancora oggi avverte dei fastidi. “Le fitte arrivano all’improvviso e mi costringono a sedermi e ad aspettare che passino”. Il prossimo 3 agosto, Orietta si vaccinerà ma con una dose sola, perché ha ancora gli anticorpi dovuti al pregresso contagio.

Da qui, l’appello rivolto ai giovani affinché si sottopongano al vaccino per proteggere se stessi e gli altri. E chissà che la saggezza d’altri tempi dell’artista di Cavriago non convinca davvero qualche indeciso. Negli ultimi mesi, del resto, Orietta ha conosciuto una rinnovata popolarità dovuta dapprima alla sua esperienza sanremese e poi al brano estivo “Mille”, canzonetta martellante divenuta in poco tempo una delle più ascoltate di questa estate.

“È nato tutto come un gioco. Devo ringraziare Fedez perché ha insistito affinché io la cantassi. Ci siamo conosciuti a Sanremo: ‘Orietta, ho una canzone estiva perfetta per te’. Quando mi ha detto che ci sarebbe stato anche Achille Lauro ho esultato: ‘Bene, abbiamo fatto un terno al lotto'”, ha ricordato la cantante, la quale ha pure scherzato con l’influencer che le aveva mostrato la copertina del singolo. “‘Ma che l’hai fatta a fare? Il 45 giri mica esce…’, gli ho risposto”. Poi la stoccata finale al marito della Ferragni: “I miei, di 45 giri, vendevano tantissimo. Fin che la barca va arrivò a 9 milioni. Con Mille non vedo ancora niente!”.

Marco Leardi, ilgiornale.it

Tag:, ,