QUANDO LE STAR SI SPALMANO IN TV

Da Cannavacciuolo a Volo, molti personaggi lavorano in contemporanea per reti concorrenti. Ma i singoli brand televisivi rischiano identità e valori

cannavacchiuoloSono giorni fitti di appuntamenti, a Milano, per la presentazione dei palinsesti autunnali dei principali gruppi televisivi. E dopo quelli Discovery, svelati lo scorso 14 giugno, e quelli Rai (28 giugno), sarà la volta di Mediaset (4 luglio), Sky Sport (a Parigi l’8 luglio) e La7 (12 luglio).

Con decine di direttori impegnati a costruire una identità di rete e un brand forte capace di polarizzare ascolti e permanenza.

In questo scenario, tuttavia, la moltiplicazione dei canali generalisti e il venir meno dei contratti in esclusiva per tanti personaggi stanno creando anche parecchia confusione, con volti e voci che saltellano da una rete all’altra, incrinando qualche certezza e annacquando parecchio tutti i discorsi su identità e valori del singolo brand televisivo. Da Costantino della Gherardesca ad Antonino Cannavacciuolo, passando per Pif, Fabio Volo o Federico Russo, ci sono frotte di cosiddette star della tv che lavorano in contemporanea su reti concorrenti, proponendo, peraltro, anche programmi molto simili.

Il nobile Costantino della Gherardesca, in questo, è un maestro: su Rai Due conduce ormai da anni sia Pechino Express sia Boss in incognito. Ma ha un contratto pure col gruppo Discovery. E su Nove e Dmax è appena andata in onda la puntata pilota de Il ricco e il povero, nel quale Costantino è in viaggio per il mondo (un po’ come in Pechino Express) sfidando Chef Rubio. Sui canali Discovery è anche voce narrante di Undercover boss, ovvero il format inglese originale da cui è tratto Boss in incognito di Rai Due (e qui il mischione è davvero notevole), e conduttore del quiz Tanto vale e del format Hair-Sfida all’ultimo taglio, sul mondo dei parrucchieri.

Lo chef Antonino Cannavacciuolo è un altro caso clamoroso di insalatona mista: era il volto di Cucine da incubo su Fox Life e nel 2015 diventa anche giudice di Masterchef su Sky Uno.

Insomma, si resta sempre sotto la stessa casa di Rupert Murdoch. Ma il destino malandrino ha voluto che la produzione di Cucine da incubo decidesse di passare il format a Nove di Discovery. E adesso si è creata una situazione paradossale nella quale Cannavacciuolo è ingaggiato da Sky come testimonial degli spot aziendali che invitano gli abbonati a collegare il decoder MySky a Internet.

Nel mondo Sky-Fox si vede lo chef sia come giudice di Masterchef (anche nella prossima edizione), sia nelle repliche di Cucine da incubo, ma al contempo il cuoco è volto di punta di Discovery, dove, su Nove, va in onda sia con le nuove puntate di Cucine da incubo, sia, dal prossimo autunno, con un nuovo programma dedicato al mare e al pesce.

Che macello. Ma i casi sono moltissimi. Pif, ad esempio, diventa un uomo Rai dal prossimo autunno, sia perché è coinvolto nel progetto di Rai Uno nella fiction tratta dal suo film La mafia uccide solo d’estate, sia perché su Rai Tre avrà una striscia quotidiana in access prime time. Ma nel 2015 era stato presentato come uno dei volti di punta del palinsesto autunnale di Nove. E su Mtv, da anni, continuano ad andare in onda le repliche del suo fortunato programma Il Testimone.

Fabio Volo è star della Rai come ospite fisso e inviato del programma di Fabio Fazio, ma è pure uno dei gioielli di Nove, per il cui palinsesto autunnale sta preparando una serie tv, girata personalmente e di cui è protagonista insieme con la compagna Johanna.

Andrea Delogu conduce Stracult su Rai Due, ma è stata recentemente presentata come nuovo volto di Fox Life per il dating show Parla con lei.

Geppi Cucciari è la signora di casa di Per un pugno di libri su Rai Tre, e anche la protagonista di Eities, serie realizzata per Dplay, l’offerta ott di Discovery.

Federico Russo è un talent di Rai Due buono per tante cose (The Voice su tutte), ma pure di Nove per l’adventure game Ninja Warriors, in onda il prossimo autunno.

Selvaggia Lucarelli, la scorsa primavera, è stata giudice contemporaneamente sia a Ballando con le stelle (Rai Uno), sia al talent comico Eccezionale veramente su La7.

Maria De Filippi, da anni, ha spalmato il suo brand di punta, Amici, sia su Canale 5, sia su Real Time, dove va in onda il day time del programma.

E chiudiamo con Simona Ventura: una star della tv che negli ultimi anni ha girato tutte le reti.
Abbandonata la Rai è infatti atterrata a X-Factor su Sky Uno, poi su Fox Life per Il contadino cerca moglie, spuntando pure su La7 alla conduzione di un paio di edizioni di Miss Italia e, addirittura, su Agon channel. Ora ha chiuso il cerchio in area Mediaset, prima come concorrente dell’Isola dei famosi, e dal prossimo autunno, su Italia Uno alla conduzione di uno show in prima serata.
A questo punto se qualcuno verrà ancora a parlarci di identità di rete, saremo metaforicamente autorizzati, tutti, citando il buon Goebbels, a mettere mano alla fondina.

Italia Oggi

Tag:, , , , , , , , , , , , ,