A Parigi arriva l’Hotel Paradiso, il primo albergo dedicato al cinema

Per chi decide di passare un weekend le coordinate della visione sono queste: manifesti dei film cult su ogni parete; cabina karaoke La La Land abbonamenti streaming di ogni canale web possibile e immaginabile e, nei corridoi, oltre 2000 dvd che si possono prendere e portare in stanza

Dopo il Nuovo Cinema Paradiso ecco l’Hotel Paradiso. Sei camere con schermo/parete in pieno dodicesimo arrondissement di Parigi. Spiegano dal sito web dell’albergo che si tratta del “primo cinema-hotel in anteprima mondiale dove il cinema è uno stile di vita”, frutto dell’ingegno dei fratelli Elisha e Nathanaël Karmitz, gli amministratori delegati della catena di cinema francese MK2. Basta guardare le foto delle stanze per capire che in alcuni casi si tratta di una vera e propria saletta cinematografica privata come si fa nelle proiezioni di prova delle case di produzione hollywoodiane.

La Camera Paradiso e la Camera Paradiso Superior, ad esempio, hanno uno schermo/parete più grande del letto matrimoniale. Addirittura in una delle due camere non c’è spazio nemmeno ai lati dello schermo, come nelle multisale dove manca la quinta, per una immersione totale dentro all’immagine. Per chi decide di passare un weekend all’hotel Paradiso le coordinate della visione sono queste: manifesti dei film cult su ogni parete; cabina karaoke La La Land; per avere il servizio in camera va digitato “007” sul telefono del comodino, abbonamenti streaming di ogni canale web possibile e immaginabile e, nei corridoi, oltre 2000 dvd che si possono prendere e portare in stanza.

Se invece il cinema visto privatamente in una stanza va troppo stretto ecco che l’Hotel Paradiso offre un altro paio di possibilità di visione. “La Loge”, un piccola saletta per una decina di persone – probabilmente in queste settimane di Covid non agibile – e uno spazio che farebbe contento il ministro Franceschini senza far arrabbiare il collega Speranza: sul tetto dell’hotel si può mangiare, bere e gustare ulteriormente un film rigorosamente all’aperto, cioè sotto un cielo di stelle. Prezzi? Tra i 250 e gli oltre 300 euro a notte. E soprattutto se vi capita una stanza dell’hotel senza schermo fuori dalla finestra potete vedere un enorme graffito sul muro del palazzo di fronte con Harold Lloyd appeso alle lancette dell’orologio in Safety Last.

ilfattoquotidiano.it

Tag:albergo a tema, cabina karaoke la la land, cinema, cinema paradiso, cinema-hotel nel mondo, elisha e nathanel karmitz, film cult, parigi, turismo

Exit mobile version