PARLA FRANCESCA DELLERA: “IL SUCCESSO, GLI AMORI, I FIGLI CHE NON HO AVUTO… VI RACCONTO LA MIA VITA ESAGERATA”

L’attrice si confida in una lunga intervista. In cui parla molto del suo passato. Ma anche del suo (misterioso) presente…

Francesca Dellera, bilancio di una vita (esagerata) passata la boa dei 50 anni. L’attrice si confida in una lunga intervista al Corriere della Sera. In cui parla dei suoi amori, del suo successo, dei figli che non ha avuto… E di tanto altro
“GUADAGNAVO IN UN GIORNO QUANTO MIO PAPA’ IN UN MESE” – Francesca Dellera ricorda come iniziò la sua scalata al successo: “Mio padre faceva il commercialista, ma ebbe dei problemi e siccome mia madre aveva sempre fatto la casalinga, io dopo il liceo abbandonai l’idea di proseguire gli studi. Non ero una grande studiosa, però non mi sarebbe dispiaciuto continuare”. E cominciò l’avventura da fotomodella: “Arrivai a guadagnare in un giorno quello che mio padre racimolava in un mese”, racconta Francesca Dellera al Corriere. “Essere indipendente economicamente è sempre stata una mia priorità. Potrei morire piuttosto che dipendere da qualcuno”.
DALLA MODA AL CINEMA – Il debutto sul grande schermo arriva grazie a Tinto Brass, che, nel 1987, la vuole come protagonista del suo Capriccio: “Non ho mai permesso a nessuno di mettermi le mani addosso, tantomeno a Brass”, dice Francesca Dellera. Poi arrivò La Carne, con Sergio Castellitto. “Quando girai a fianco di Alain Delon L’orso di peluche, il primo giorno di set si presentò con un gigantesco mazzo di fiori e, siccome avevamo delle scene d’amore osé, prima di girarle mi sussurrò ‘scusami se ti devo baciare’. Castellitto non aveva certo la stessa classe del collega francese, tutto qui”.
GLI AMORI – Francesca dellera ricorda che Alberto Moravia le dedicò un’intervista sull’Espresso. E poi ricorda di Prince, che aveva perso la testa per l’attrice con “la pelle più bella del cinema italiano. Venne appositamente dagli Stati Uniti per conoscermi. Per vedersi La carne affittò un cinema intero. Se mi invitava a cena a Parigi, voleva l’intero locale per noi… Era sempre sopra le righe: dormiva pochissimo ed era capace di esibirsi in un concerto alle 4 del mattino, un tipo davvero eccezionale. Ho un rimpianto: mi aveva proposto di essere al suo fianco in un video, ma non me la sentii di accettare. La figura del pigmalione e amante non fa per me”.
LA BELLEZZA, I FIGLI – Francesca Dellera, a proposito della sua pelle (quasi intatta ancora oggi, passati i 50 anni), svela il suo segreto: “Già da quando facevo la modella, mi consigliarono di trattarla come fosse assicurata con i Lloyd’s di Londra: non fumo, non bevo… un regime iniziato a vent’anni!”. E poi Francesca Dellera parla anche dei figli che non ha avuto: “Avrei potuto averli e mi sento in colpa con tante donne che vorrebbero ma non possono diventare madri. Ho avuto una vita problematica e sono un’anarchica, ma quando metti al mondo delle creature la tua responsabilità è perenne…”.
“VIVO ALLA GIORNATA” – Francesca Dellera chiude l’intervista al Corriere raccontando il suo presente e il suo futuro: “Ho fatto una vita intensa, esagerata, internazionale, dove ho ottenuto tanto, ma il successo e la popolarità sono esperienze molto violente quando si vivono da giovani. Per questo, poi, ho fatto del tutto per scomparire. Oggi impera l’apparire a tutti i costi, io lo chiamo ‘presenzialismo disperato’, una deriva narcisistica da cui prendo le distanze. Non mi interessano i social, trovo orribili i selfie…”. E dei dolori che ha vissuto, rivela: “Oltre alla morte dei genitori, quella di una persona con cui ebbi una storia importante, ma che si è suicidata e non posso dire chi era. Il futuro? Carpe diem. Non ho programmi, è la vita stessa che prende decisioni per noi”.

OGGI

Tag:, , , ,