Chris Cornell, addio improvviso alla voce dei Soundgarden e Audioslave: “possibile suicidio”

Il musicista americano è scomparso a 52 anni a Detroit: la famiglia è sotto shock

E’ stato la voce dei Soundgarden e degli Audioslave: Chris Cornell è morto a Detroit a 52 anni. “Una morte improvvisa e inaspettata” racconta tra le lacrime il suo addetto stampa, tanto che la “moglie è sotto shock“. Non si conoscono ancora le cause del decesso, ma la polizia di Detroit ha parlato di “possibile suicidio” e mentre medici e investigatori sono al lavoro propri oper confermare questa tragica ipotesi, la famiglia chiede di “rispettare la privacy“.

Il cantante è stato trovato riverso nel bagno dell’albergo in cui alloggiava nella città del Michigan. Lo scorso mercoledì si era esibito con i Soundgarden proprio a Detroit al Fox Theatre. La sua ultima canzone della serata era stata “In My Time Of Dying “, tratta dai Led Zeppelin, un avvertimento?

“Finally back to Rock City!!!”, è l’ultimo post del musicista americano su Twitter 24 ore fa. Batterista, cantante e chitarrista, era una delle voce più importanti del rock mondiale. Ha raggiunto il successo alla fine degli Anni 80.

La sua è una adolescenza travagliata, segnata dalla depressione dopo la separazione dei genitori e salvata dalla musica. Lascia tre figli: la prima, Lillian Jean Cornell, avuta dalla prima moglie Susan Silver. Con la seconda moglie Vicky Karayiannis ha avuto una figlia, Toni (2004) e un figlio, Christopher Nicholas (2005).

TGCOM24

Tag:, , , , , ,