Mondiali 2018 sulla Rai, la tv di stato muove le pedine: si tratta

Il Cda Rai programmato ieri in Viale Mazzini aveva all’ordine del giorno il capitolo dei diritti sportivi.

Un consiglio veloce, a quanto si apprende da fonti d’agenzia, nel corso del quale Pier Francesco Forleo, direttore Diritti Sportivi, ha fatto una relazione sul tema, a seguito della quale i consiglieri hanno dato mandato al direttore generale, Mario Orfeo, a condurre le trattative in un quadro di compatibilità economica complessiva nel rispetto della missione di servizio pubblico.

Nei prossimi giorni scadono i termini per la presentazione delle offerte per i diritti sportivi. E, questo, in vista soprattutto delle olimpiadi invernali e dei mondiali di calcio 2018.

Molto importante sarà soprattutto la partita sul Mondiale di Calcio 2018.

L’Italia con tutta probabilità dovrà affrontare i playoff per potersi giocare la qualificazione.

Sarà quindi necessario aspettare il mese di novembre per avere la certezza della partecipazione degli azzurri.

Una eliminazine sarebbe “apocalittica” ha detto il presidente della Figc Carlo Tavecchio, e in particolare la Rai ha tutto l’interesse per un prodotto che senza gli azzurri ha ben altro valore.

Il tutto sperando naturalmente di non ripetere le esperienze 2010 e 2014 quando la squadra venne poi subito eliminata nei gironi di qualificazione.

Calcio e Finanza

Tag:, ,