DIECI ANNI DI TELEDURRUTI (SUL WEB) SONO SERVITI A QUALCOSA?

(Tiziano Rapanà) Sostanzialmente no, giacché nessuno della tv ha seguito l’esempio di libertà del prode Fulvio. Tuttavia Teledurruti è stato e continua ad essere uno splendido gioco televisivo fatto di cultura, intelligenza, scherzo… e pertanto Teledurruti è comunque servito a qualcosa. È servito ad indicare una strada creativa nuova che fosse aliunde rispetto all’idea canonica e prevedibile della tv. Ed è servito a mostrare all’ipotetico neo-intellettuale un modo nuovo di dare senso alla sua figura: un modo quindi lontano dall’attuale élite salottiera e lontano pure dal vecchio intellettuale militante da rivista Il Menabò. Pertanto questi dieci anni pieni di festosa artisticità non sono passati invano, anche se purtroppo i media non hanno riservato a Teledurruti l’attenzione necessaria. Non hanno colto l’estrosità di alcune rubriche e soprattutto non hanno captato il probo aspetto di divulgazione cultuale presente in alcuni video dedicati all’arte e alla letteratura.

P.S. Per contatti e quant’altro, tizianodecoder@gmail.com

Tag:, , , ,