Varie news dal mondo della tv

Jenna Coleman sarà la nuova protagonista della sfida domenicale di Canale5 a Fabio Fazio (Che tempo che fa, Rai1). È lei infatti la principale interprete di Victoria, la nuova fiction che prenderà il posto, dalla prossima domenica di Rosy Abate. Racconta gli eventi principali della vita della regina Vittoria. La prima serie è stata trasmessa da LaEffe, la seconda tenta l’avventura con Canale5. Bisserà il successo di Rosy Abate che anche la scorsa domenica ha surclassato (5,2 milioni, 20,9%) il programma di Fazio (3,9 milioni, 14,5%) nonostante la presenza, per altro non brillantissima, degli U2 e il debutto tv di Pietro Grasso nel nuovo ruolo di leader partitico. Da registrare il buon successo delle Iene (Italia1) con 2 milioni (9,7%) che hanno quasi doppiato Massimo Giletti, che con Non è l’arena (La7) si è fermato a 1,3 milioni (5,9%).

Alberto Angela lo stakanovista arriva su Rai1 (ma continua Ulisse su Rai3) con Meraviglie – La Penisola dei tesori, quattro puntate dal 4 gennaio, in prima serata. «È un viaggio», lo definisce Angela, «tra bellezze monumentali, artistiche e naturali del nostro Paese, che è unico al mondo».

Piero Marrazzo e il suo ritorno alla grande nei Tg Rai, dopo le sfortunate vicende politico-familiari. Le violenze che hanno accompagnato la decisione di Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele ne hanno fatto, quale corrispondente appunto da Gerusalemme, uno dei protagonisti di questi giorni: si è presentato in video ostentando un giubbotto antiproiettile e nel corso di una diretta con Rainews24 ha interrotto il collegamento per indossare un elmetto poiché alcuni dimostranti gli avevano lanciato dei sassi. Quando si dice: in prima linea.

Giorgio Panariello e gli auguri di Natale. Angelo Teodoli, direttore Rai1, lo ha scelto per animare due serate pre-natalizie, il 21 e il 22 dicembre. Il programma si intitolerà Panariello sotto l’albero. Hanno risposto al suo grido d’aiuto Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni, Fiorella Mannoia, Max Pezzali, Cristina D’Avena, Christian De Sica. In radio lo show sarà proposto da Rtl 102,5, quindi niente RadioRai: misteri dell’emittente pubblica.

Alessandro Greco si prende la rivincita. Dopo gli ascolti sottozero del suo Zero e Lode, su Rai1 alle 14, orario davvero poco gratificante per un quiz, ha convinto la Rai a trasmettere dei promo e ora viaggia sui 2 milioni di telespettatori, col 12% di share, asticella mai raggiunta in questa fascia dalla rete ammiraglia. Diamo a Cesare quel è di Cesare: la decisione, assai rischiosa, fu presa dall’ex direttore di Rai1, Andrea Fabiano (ora direttore di Rai2).

Antonella Clerici e il ping-pong sulla fedeltà alla Rai, stesso copione di Fabio Fazio. Si susseguono le voci che la Prova del cuoco (Rai1) sia agli sgoccioli. E lei se ne guarda bene dello smentire. Anzi è andata nella trasmissione Un giorno da pecora (Rai1) e a Giorgio Lauro, che l’ha intervistata, ha risposto: «Lasciare la Prova del cuoco? Non lo so ancora. Sto decidendo. Magari in sintonia con la Rai potremo vedere come cambiare il cooking show. Certo mi piacerebbe dedicarmi ad altro. Un po’ come fa la mia collega Milly Carlucci che conduce Ballando con le stelle ed è impegnata solo per un determinato periodo all’anno».

Gianni Morandi ha tradito la Rai, che lo aveva lanciato nel mondo delle fiction a metà degli anni 80, e si è accasato ormai stabilmente con Mediaset. Dopo la recente fiction L’Isola di Pietro (Canale5) ha festeggiato sullo stesso canale i suoi 73 anni con uno speciale intitolato Amore d’autore.

Altro anniversario è quello di Umberto Tozzi ed è ancora Canale5 a proporre il suo spettacolo dall’Arena di Verona, in occasione dei 40 anni della sua canzone più popolare, Ti amo. Lo show sarà trasmesso il 23 dicembre.

Elisabetta Canalis (ultima fatica televisiva Zelig su Italia1 nel 2014) è impegnata in una campagna natalizia contro l’uso della pelle di rettile nella moda. Il set è una foresta, con un serpente che scende da un albero, lei indossa un bikini di stoffa color pelle e sentenzia: «Vivi in modo naturale e lascia vivere gli animali selvatici, non indossare pelli esotiche».

Enrico Mentana, direttore del Tg La7, è il principale influencer, cioè il giornalista più attivo e più seguito con interesse sui social. È il risultato della prima ricerca sulla leadership digitale, realizzata da Agi e Doing (digital business company). Nonostante l’addio a Twitter di qualche anno fa, Mentana risulta scatenato su Facebook e risponde quasi sempre agli interlocutori della sua pagina. Anche per questo è stato messo sul gradino più alto del podio.

Letizia Lamartire ha incominciato a Ferrara le riprese di Saremo giovani e bellissimi, suo esordio nel lungometraggio (un corto è stato proposto a Venezia, alla Settimana della critica), prodotto da RaiCinema. L’emittente pubblica ne prevede la programmazione alla fine del prossimo anno. Protagonisti: Barbara Bobulova e Alessandro Piavani. Il film racconta una storia d’amore che incrocia generazioni diverse ma legate dallo stesso filo conduttore: la musica.

Tano Grasso, ex deputato Pds e nel 1990 animatore della Fondazione Antiracket, difende il magistrato napoletano Giuseppe Borrelli, che ha criticato la fiction Gomorra (Sky), e inoltre rileva che esprimere riserve sullo sceneggiato di Roberto Saviano non è parlar male di Garibaldi. Spiega: «L’attore Marco D’Amore, interprete del personaggio di Ciro Di Marzio», ha denunciato «il rischio di scivolare verso la censura. Ma l’evocazione della censura appare decisamente sproporzionata e, per alcuni aspetti, pericolosa. Sproporzionata rispetto alla pacata riflessione del giudice Borrelli il quale, con la competenza di chi è da anni impegnato nel contrasto giudiziario alla vera Gomorra, ha sottolineato come la camorra rappresentata dalla fiction televisiva è folkloristica e antica».

Giorgio Ponziano, ItaliaOggi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,