Wind Summer Festival, seconda puntata: Lele Esposito in gara tra i giovani, scoppia la polemica sul web

Lele Esposito ha partecipato alla seconda serata del Wind Summer Festival 2018, ma il suo nome è stato inserito nella gara dei Giovani. Lele si è scontrato con Quentin 40 perdendo anche la sfida. La sua presenza tra i giovani ha scatenato un’accesa polemica sui social. Molti utenti, infatti, si sono chiesti perché un cantante che, in passato, ha già partecipato alla manifestazione quando ancora si chiamava Coca Cola Summer Festival e ha calcato anche il palco del Festival Di Sanremo, debba scontrarsi con artisti molto meno noti di lui. “Ma perché Lele viene sempre considerato come artista emergente?”, chiede qualcuno su Twitter e altri aggiungono – “Ma perché Lele me lo mettono sempre tra giovani? Può essere più Big di alcuni Big!”, “Lele ha vinto le nuove proposte di Sanremo e viene ancora proposto come una nuova proposta mentre Einar ed Elodie nei big. Un grande grandissimo boh! Le leggi della musica non le capirò mai”. Al popolo del web, dunque, non è piaciuta affatto la scelta del Wind Summer Festival 2018 di far esibire l’ex fidanzato di Elodie tra i giovani. Una polemica destinata a far discutere ancora, ma sulla quale lo stesso Lele, almeno per il momento, preferisce non esporsi. Un altro successo firmato Canale 5 con il Wind Summer Festival 2018, che ieri sera ha animato Piazza del Popolo con una serata di musica e intrattenimento. Si comincia subito col botto, i primi a lasciare traccia sono Emma Marrone, Takagi & Ketra con Giusy Ferreri, Le Vibrazioni, Elodie e Michele Bravi, Mihail e Irama. Tutti nomi di tendenza i cui brani si giocano il titolo di canzone dell’estate. Per la Marrone clima da concerto, con un’accoglienza da urlo. Una Blasi al top della forma la esalta fin da subito ( “Emma tu hai la capacità di entrare nel cuore delle persone”), lei ringrazia e si gode il successo di Mi Parli Piano. “Posso solo ringraziarvi, sentire le canzoni proprie cantate dal pubblico è un’emozione incredibile”. L’applausometro dei romani premia anche Giusy Ferreri, sempre più protagonista in radio col brano Amore e Capoeria. Partenza del programma subito pimpante che accelera con ospiti internazionali del calibro di Mihail e con le esibizioni de Le Vibrazioni e di Irama. Da Amici al Wind Summer Festival 2018. Irama si gode un’estate di successo grazie al suo brano Nera. La sua comparsata a Roma per l’evento di Canale 5 ha letteralmente mandato in tilt migliaia di fan. Il talento della scuola di Maria De Filippi ha rubato la scena a tanti altri giovani che lo scorso anno, di questi tempi. erano sulla cresta dell’onda. Come l’acclamatissimo Riki, apparso non particolarmente brillante dagli impegni estivi. Durante la serata Ilary Blasi, Rudy Zerby e Daniele Battaglia hanno realizzato diverse interviste nel dietro le quinte, tra cui quella ad Irama che ha confessato il suo rituale prima di salire sul palco: “Come rituale direi quello di toccarmi le piume”. Tra i volti del Wind Summer Festival c’è anche un’appariscente Anna Tatangelo, pronta a scherzare con Ilary e a gustarsi il suo momento sul palco: “Essere qui è una grande cosa. Condurre al posto della Blasi? Perchè non insieme?”. Dopo la Tatangelo altro simpatico siparietto dietro le quinte, questa volta coi Maneskin e i Negrita protagonisti.Impossibile non menzionare Quentin 40 e la sua fredda reazione dopo aver scoperto di essere il vincitore della categoria giovani del Wind Summer Festival 2018. Il cantante ha vinto la sfida contro Lele e si è dileguato con un semplice “grazie”. Quella di Quentin40 è stata senza dubbio una vittoria meritata, impreziosita anche dai complimenti di Bianca Atzei, che lo ha elogiato senza mezzi termini. La stessa Atzei si è poi esibita col suo pezzo, prima di parlare brevemente della sua esperienza sull’isola dei famosi. Coinvolgente la chiusura elegante di Biondi con Smooth Operator, ma anche ll balletto spassoso tra la Blasi e Sofia Reyes, con Rudy Zerbi che si è rifiutato di danzare in diretta. Dunque promosso a pieni voti – se ce ne fosse bisogno – il trio di conduttori. Battaglia ha fatto la sua parte nel dietro le quinte, Zerbi sempre pungente e la Blasi come al solito sciolta e incalzante.

Jacopo D’Antuono, ilsussidiario.net

Tag:, , , , , , , , , ,