Snatch è l’ottimo intrattenimento di Timvision

(Tiziano Rapanà) Da oggi su Timvision avete la possibilità di vedere, in prima visione assoluta italiana, la serie tv Snatch, tratta dal film omonimo di Guy Ritchie. Ve ne parlo, perché ho visto i primi due episodi. E vi dico subito, che li ho molto apprezzati. Così come apprezzo la bella realtà on-demand, Timvision, che si sta rivelando la migliore sorpresa europea del mercato on demand degli ultimi anni. Timvision mi piace perché riesce, forse più di Netflix, ad accontentare il pubblico più disparato. All’interno del suo catalogo, infatti, è presente sia il prodotto adatto ai cinefili integralisti (come Quarto Potere di Orson Welles e la serie pluripremiata agli Emmy, Handmaid’s Tale) che il balocco audiovisivo realizzato per un pubblico generalista (tipo Contract to kill con Steven Seagal e la magnifica serie Criminal Minds). La novità Snatch, fa parte della seconda categoria, giacché si tratta di un prodotto di puro intrattenimento, peraltro, molto riuscito. Non è forse straordinario a livello visivo (tende a imitare eccessivamente lo stile registico di Ritchie), però è un piccolo capolavoro dello svago (almeno stando a quanto visto nelle prime due puntate), che diverte e non annoia.

P. S. Scrivete, qualora lo desideriate, a tizianodecoder2@gmail.com

Tag:, , , , , , , , , , ,