TALK SHOW DOMINATI DALLA RASSEGNAZIONE

Ieri mattina, venerdì 5 maggio, ho assistito a un divertente episodio, seguendo Coffee break (chissà perché non la chiamano Pausa caffè?) su La7. Il conduttore è Andrea Pancani, uno dei migliori, misurato ed equilibrato. Purtroppo, da un po’ di tempo anche lui cade nella tentazione di voler imporre le sue opinioni, sovrapponendosi a quelle degli ospiti, nel dibattito.
E all’occorrenza un altro vizietto: interrompere bruscamente un intervento scomodo, chiamando la pubblicità. Stamattina però l’ospite stoppata era Veronica Gentili de Il Fatto quotidiano, una tosta, autorevole, disinvolta. E il divertimento è stato questo. Alla chiamata della pubblicità, la Gentili (che stava svolgendo un’analisi politica acuta) ha detto: «Lo sapevo io…». Pancani: «Dopo la pubblicità, ti restituirò la parola». Gentili: «Non credo, dite sempre così…». E dopo la pubblicità Pancani, puntualmente, prova a cambiare argomento. E la Gentili: «Te lo avevo detto…!» Pancani allora si è arreso e la giornalista del Fatto è riuscita a concludere il suo ragionamento. Brava. Ho sempre pensato che gli ospiti dei talk sono troppo remissivi verso conduttori e conduttrici.

di Cesare Lanza, ItaliaOggi

Tag:, , , , , ,