Al Sabaudia Film.Com tutti felici e “Sconnessi”

Presentata la pellicola di Christian Marazziti. Alla corte di Izzo e Tognazzi oltre al regista anche Daniela Poggi e Carolina Ray

Dopo «Ammore e malavita» la seconda giornata del SabaudiaFilm.Com, diretto da Ricky Tognazzi e Simona Izzo, ha visto ieri protagonista «Sconnessi» di Christian Marazziti. Al centro della commedia con Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Carolina Crescentini, Stefano Fresi e Antonia Liskova un tema molto attuale: la fobia di rimanere senza connessione. E’ ciò che accade a una famiglia costretta a fare i conti con l’ assenza di rete in un cottage di montagna. Tutti dovranno cavarsela senza internet, anche se la nomofobia (appunto l’ ansia che si manifesta quando non è possibile usare il cellulare) sarà dietro l’ angolo. Il film è stato presentato ieri sera nella piazza comunale di Sabaudia dal regista insieme a una delle attrici Daniela Poggi e Carolina Rey, interprete dell’ omonima canzone della pellicola per la quale è stata candidata ai Nastri d’ argento. «L’ idea di questa commedia nasce in un bar una mattina spiega a Il Tempo Marazziti della sua opera prima, che è stata venduta anche in Cina e avrà un remake spagnolo- Ero con gli altri sceneggiatori (Michela Andreozzi e Massimiliano Vado, ndr) e ci colpì una vignetta che diceva: “sono rimasto senza cellulare e in casa ho conosciuto persone bellissime che ho scoperto essere la mia famiglia”. Oggi la vita di tutti ruota intorno agli smart phone. Siamo completamente assorbiti da telefonini e social, ma la rete andrebbe gestita in maniera diversa. Soprattutto i giovani preferiscono comunicare attraverso il cellulare e nascondersi dietro a degli avatar. Il problema, in fondo, riguarda però anche gli adulti. Ed è diventato un vero problema sociale». Il titolo del film nasce da un’ esperienza personale del regista: «Quattro mesi prima di realizzare la pellicola, mentre ero all’estero sono rimasto il giorno del mio compleanno senza telefonino. Dunque ho provato a 360 gradi quella frustrazione di rimanere sconnesso». Per Marazziti è stato importante per la riuscita della sua commedia, che ha conquistato il pubblico al cinema e ieri sera quello di Sabaudia, il gioco di squadra. «Partendo dalla sceneggiatura, è stato fatto un grande lavoro insieme agli attori. E credo sia nata anche una nuova coppia comica: Fresi e Memphis». La giornata di ieri si è aperta alle 17.30 nel teatro Fiamme Gialle con la proiezione di «Maniaci sentimentali» di Simona Izzo, il primo film della retrospettiva dedicata alle donne per il quale la regista vinse nel 1994 il David di Donatello come Miglior regista esordiente. Protagonisti Monica Scattini (al quale il festival dedica un premio), Ricky Tognazzi, Alessandro Benvenuti e Barbara De Rossi. Alle 19 nella biblioteca di Palazzo Mazzoni si è tenuto il convegno «Il ruolo delle Film Commission. Il Cineturismo» con Rino Piccolo, Luigi De Filippis e Alessio Liguori. Infine la serata, condotta da Olivia Tassara, è proseguita sul palco della piazza comuna ledi Sabaudia con la presentazione della web serie «La banda della Migliara» di Graziano Lanzidei e Paolo Toselli e la proiezione di «Sconnessi».

Giulia Bianconi, iltempo.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,