Malgioglio: “Milva mi ha chiamato e mi ha detto ‘Cristiano, grazie'”

Cristiano Malgioglio

“Ieri sera, subito dopo ‘La vita in diretta’, Milva mi ha chiamato al telefono e con un filo di voce mi ha detto: ‘Cristiano, grazie’. Mi sono profondamente commosso”. Lo racconta all’Adnkronos Cristiano Malgioglio, che ieri partecipando al programma di Rai1 ha lanciato al direttore artistico del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni, alla commissione artistica della Rai che si occupa della kermesse canora, al direttore di Rai1, Angelo Teodoli, e al dg Mario Orfeo, la proposta di assegnare un premio speciale alla Carriera a Milva.

“Non lo conosco di persona – dice Malgioglio – Baglioni è tra i pochi colleghi che non ho mai incontrato, ma conoscendolo come artista penso che anche lui sia sensibile a queste cose e certamente si impegnerà per premiare una donna straordinaria come Milva“.

“Sarebbe una cosa bellissima – rimarca il cantautore siciliano – e quello che mi ha spinto a fare la proposta è proprio il fatto che Milva, oltre ad appartenere alla colonna sonora italiana, appartiene a quella del mondo, avendo interpretato brani dei più importanti musicisti internazionali, da Theodorakis a Piazzolla, da Vangelis al nostro Ennio Morricone, che l’hanno anche diretta. Con un passaggio perfino sui palcoscenici dei templi della lirica, dalla Scala di Milano all’Opera di Parigi, perché Luciano Berio la volle nella sua opera ‘La vera storia’”.

“Insomma – dice MalgioglioMilva è un’artista a 360 gradi, completa. Come lei non ne nasceranno in Italia se non tra 300 anni. Anche al Festival di Sanremo ha partecipato più lei di qualsiasi altra cantante. Ben 15 edizioni, senza dimenticare la sua struggente interpretazione della canzone di Giorgio Faletti, ‘The Show must go on'”.

In realtà la ‘Pantera di Goro’ (soprannominata così negli anni ’60 accanto a Mina la ‘Tigre di Cremona’ e Iva Zanicchi ‘L’Aquila di Ligonchio’) è l’unica artista italiana ad avere ben quattro onorificenze: Ufficiale dell’Ordre des arts et des lettres (Parigi, 1995); Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale di Germania (Berlino, 2006); Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 2 giugno 2007); Cavaliere della Legion d’Onore della Repubblica Francese (Parigi, 2009).

“E’ una donna che canta in nove lingue – ricorda ancora Malgioglio – e ha trionfato in quasi tutti i Paesi del mondo, vendendo i suoi dischi dalla Francia al Giappone, dalla Corea al Sudamerica, oltre che in Germania, dove ha partecipato a diversi programmi televisivi ed è tutt’ora considerata una grande star. Franco Battiato per lei scrisse quella bellissima canzone che è ‘Berlin Alexander Platz’. Avrebbe dovuto proporre lui a Sanremo questo premio, invece l’ho fatto io…”, conclude il cantautore che precisa: “Se glielo assegnano, sarà la figlia a ritirare il Premio o, se lei non potrà, andrò io stesso. E sarà un momento molto commovente perché lei è stata grande interprete di alcune mie canzoni”.

Adnkronos

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,